Febbraio 5, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Caratteristica del Brasile, sostegno di Neymar a Jair Bolsonaro, divisione politica, divisione sulla maglia, colori della squadra usati dal politico di estrema destra

Forse nessun paese è più simile al calcio e ai Mondiali del Brasile – e la nazione sudamericana è di nuovo innamorata dello sport.

Ma la loro iconica maglia gialla è diventata un simbolo di divisione, grazie alla loro versione di Donald Trump: ala di estrema destra, controverso e presidente per un solo mandato, Jair Bolsonaro.

E loro, a loro volta, hanno creato la strana situazione in cui il paese viene lacerato. Sì, la maggior parte di loro adora ancora la squadra. Ma non tutto. E non senza qualche preoccupazione.

Guarda i migliori giocatori di calcio del mondo ogni settimana con beIN SPORTS su Kayo. Copertura in diretta della Bundesliga tedesca, della Ligue 1, della Serie A, della Carabao Cup, della English Football League e della Premier Soccer League. Nuovo a Kayo? Inizia ora la tua prova gratuita>

Bolsonaro, che negli ultimi anni ha trasformato il Brasile in un punto caldo per i problemi di Covid e ha permesso la distruzione diffusa della foresta pluviale amazzonica a un ritmo terrificante e accelerato, è stato estromesso dall’incarico il mese scorso.

Ma durante il suo regno, i colori della nazionale e della bandiera divennero strettamente associati alle sue politiche estremiste. In effetti, dopo che ha perso per poco le elezioni a favore della sinistra Luiz Inacio Lula da Silva – meglio noto come Lula – i sostenitori che hanno indossato i colori sono scesi in piazza e hanno protestato, molti chiedendo ai militari di rovesciare il governo appena eletto democraticamente.

Un manifestante che indossa una bandiera brasiliana si erge mentre camionisti e sostenitori del presidente Jair Bolsonaro bloccano la strada con barricate in fiamme per protestare contro i risultati del ballottaggio presidenziale. (Foto di Pedro Vilela/Getty Images)Fonte: Getty Images

Un sostenitore di Bolsonaro, che non è stato direttamente coinvolto nelle proteste ma è stato utilizzato dalla campagna per cercare di aumentare la sua popolarità, si è distinto sopra gli altri: Neymar.

La star del PSG ha sbalordito molti quando ha parlato a sostegno dell’allora controverso presidente – Lula ha affermato, senza prove, che il sostegno di Neymar si basava sull’accordo di Bolsonaro di non dare seguito alle accuse di evasione fiscale.

Ad ogni modo, il supporto di Neymar ha solo esacerbato il problema. Come nel fatto che quest’anno i Mondiali si sono svolti alla fine dell’anno, non a giugno e luglio, contemporaneamente alle elezioni.

“Siamo divisi”, dice Jorge Al-Assad, proprietario di un negozio di maglieria a Rio de Janeiro ha detto al New York Times.

“Molte persone che vengono qui non vogliono nemmeno la maglia numero 10 di Neymar, perché ha sostenuto Bolsonaro. Non è mai successo. Mai”.

Neymar aveva promesso di dedicare il suo primo gol in Coppa del Mondo a Bolsonaro, il che ha lasciato molti fan a guardare le partite della fase a gironi della squadra a pezzi, soprattutto quando ha perso tempo a causa di un infortunio.

Guardare la partita in un bar gremito nel centro di Rio de Janeiro, mentre i tifosi gialloverdi aspettavano con ansia quello che si rivelò essere l’unico gol contro la Svizzera – segnato all’83’ da Casemiro – 23enne studente di giurisprudenza Henrique Melo ha illustrato il suo dilemma.

Casemiro porta il Brasile agli ottavi | 01:04

Da tifoso di calcio, voleva disperatamente che Neymar si riprendesse dall’infortunio alla caviglia che lo ha messo da parte alla fine della vittoria per 2-0 del Brasile sulla Serbia, in cui la stella del Paris Saint-Germain ha brillato nonostante non sia riuscito a segnare.

“Alla squadra manca lui”, ha detto Melo, indossando con orgoglio la maglia della nazionale di calcio.

Nel frattempo, ha scherzato dicendo che il fatto che il calciatore più costoso del mondo non abbia ancora segnato nel torneo “è il miglior risultato del Brasile ai Mondiali”.

“Tutti i sostenitori di Bolsonaro avrebbero festeggiato”, ha detto all’AFP Melo, un orgoglioso sostenitore di Lula.

“Come giocatore, Neymar è fantastico: è un artista. Come persona, lascia molto a desiderare. Non solo le sue opinioni politiche, ma chi è. Invece di godersi il suo stile di vita appariscente, può investire nell’istruzione, progetti sociali, e dare l’esempio ai bambini… potrebbe essere l’uomo.”

Il Brasile ha vinto il girone senza un sano Neymar. (Foto di Adrienne Dennis/AFP)Fonte: Agence France-Presse

Sulla famosa spiaggia di Copacabana a Rio, dove una folla enorme guardava la partita su uno schermo gigante, il venditore di 29 anni Tainara Santana si sentiva nella stessa situazione.

“Amo il calcio, quindi voglio che (Neymar) giochi perché è bravo. Ma non posso dire di essere triste che non abbia segnato. È bello vedere Neymar fallire”, ho riso.

Con il suo aspetto allampanato e l’enorme seguito sui social media, Neymar è uno dei più grandi nomi dello sport.

Ma la sua magia calcistica a volte è stata offuscata.

In campo, gli esperti accusano la 30enne stella del PSG di essersi tuffata e di non essere all’altezza del clamore quando conta. Fuori dal campo, è stato accusato di feste eccessive, frode fiscale e comportamento corrotto.

“È un idiota,” disse Santana.

“Non solo per la sua politica, ma per la sua virilità, la sua arroganza e la sua totale mancanza di umiltà”.

Neymar salta i Giochi per un problema alla caviglia | 00:30

Durante il fine settimana, “F*** Neymar” è diventato uno dei top trending topic brasiliani su Twitter.

La leggenda del calcio brasiliano Ronaldo è stato veloce nel difendere Neymar. “Maledetto Neymar! Gigante!” Il due volte vincitore della Coppa del Mondo ha scritto su Instagram.

“Ecco perché devi affrontare così tanta invidia e malvagità, che la gente celebra il tuo infortunio. Fino a che punto sei affondato? “, ha detto, esortando Neymar a “usare quell’odio come carburante”.

Anche i compagni di squadra Casemiro e Rafinha si sono distinti per Neymar, dicendo che non meritava l’ombra che stava ottenendo sui social media.

Il Brasile ha lottato in passato senza Neymar e in particolare ha subito l’infamia di essere stato eliminato 7-1 in casa nella semifinale della Coppa del Mondo 2014 dopo che il suo fuoriclasse ha subito un infortunio alla schiena.

I tifosi brasiliani sono combattuti tra la tradizionale maglia gialla e l’alternativa maglia blu. (Foto di Evaristo SA/AFP)Fonte: Agence France-Presse

A Copacabana, il tifoso di Lola Charlie Luis voleva solo separare politica e calcio.

Il venditore ambulante di 24 anni ha detto che gli odiatori di Neymar sono “idioti che non sanno nulla di calcio”.

“A chi importa se sostiene Bolsonaro? È un grande giocatore. Sono un grande fan, lo amo. Lo sto esortando a riprendersi”.

Ha aggiunto che la Coppa del Mondo “è il momento giusto per noi per sostenere come una grande famiglia”.

Ma le morbide proteste sono continuate. La maglia blu indossata in modo irregolare dal sostituto del Brasile è stata una vista più popolare del solito, e farà un’altra apparizione – in particolare in casa – durante gli ottavi di martedì mattina contro la Corea del Sud.

Forse solo vincendo l’intero Mondiale – in giallo canarino – si può avviare il processo di guarigione.

READ  Australia, prosperità mondiale 'stagnante' secondo Legatum