Novembre 30, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Canada e Italia si sono qualificate per i quarti di finale della Coppa del Mondo femminile

Auckland, Nuova Zelanda (AFP) – Melissa Bitoni ha segnato un tentativo a meno di due minuti dalla fine di domenica di sigillare la vittoria per 21-8 dell’Italia sul Giappone che l’ha portata ai quarti di finale della Coppa del Mondo di rugby femminile.

Così, nell’ultima giornata della fase a gironi, è diventata la prima squadra italiana, maschile o femminile, a raggiungere la fase a eliminazione diretta dei Mondiali.

Fino a quando Bitoni non è caduto oltre la linea offensiva tra un gruppo di attaccanti al 78′, l’attacco dell’Italia aveva vacillato e si è affidato a tre calci di rigore dal centrocampo Michela Cellari per avanzare 14-8.

L’Italia è stata ancora superata dal Giappone che non ha avuto possibilità di raggiungere i quarti di finale ma è uscito dal torneo con una prestazione audace che ha quasi sconvolto il vantaggio dell’Italia.

Il Giappone era forte in difesa ea volte si estendeva anche all’Italia con un attacco esteso. Le due squadre segnano un tentativo nel primo tempo, e l’Italia si affida al cuore di Cellari, che gli regala il primo calcio di rigore, in vantaggio 8-5 nel primo tempo, e infrange il secondo gol dopo il pareggio del Giappone al 49′.

L’Italia è nota per la sua squadra offensiva per una certa qualità. Ma domenica ha avuto un giorno libero e ha interrotto il gioco a causa di falli gestiti spesso costretti dalla pressione difensiva del Giappone.

Il secondo tempo è faticoso e l’Italia, non riuscendo a sfondare la difesa nipponica, deve mettersi nei panni di Cellari per il vantaggio della vittoria.

Il primo tentativo dell’Italia è arrivato al nono minuto ed è stato uno dei punti più brillanti in una partita relativamente monotona. Dalla lunetta, l’Italia allarga il pallone e Vitoria Ostuni Minozzi gioca un ruolo fondamentale nel tenere viva la palla e nel trascinare i difensori prima di scaricare. Sono passato all’ala Aura Muzu che aveva spazio sulla fascia sinistra, e poi ho tagliato in campo. Quando è stato lasciato cadere dalla linea, Maria Magatti era presente per portare la palla oltre la linea.

READ  Come gli occhi di Soccer Elite si separano senza rompersi: QuickTake

Il Giappone ha pareggiato con Kyoko Hosokawa al 30′ al termine di un movimento su larga scala di più fasi. L’Italia ha respinto gli attacchi su entrambi i lati del campo, ma il Giappone ha tenuto la palla e alla fine ha trovato un buco per Hosokawa per segnare.

Di loro sulle scarpe Sillari è diventato prevalente. Ha battuto la sua squadra nel primo tempo, il Giappone ha pareggiato, poi Cellari ha aggiunto due rigori portandola sul 14-8 prima che Bitoni salvasse la partita.

“Non sono contento, non c’è controllo nel gioco”, ha detto il tecnico italiano Andrea Di Giandomenico. “Per la nostra squadra abbiamo perso il possesso palla, non avevamo il controllo. Siamo felici ovviamente ma come squadra abbiamo il lavoro da fare”.

___

Canada 29, Stati Uniti 14

Il Canada, terza testa di serie, ha perfezionato la sua immagine di contendente al titolo alla Coppa del mondo di rugby femminile di domenica con una vittoria per 29-14 sulla perenne rivale degli Stati Uniti, che ha completato le partite del girone.

Il Canada entra nei quarti di finale come testa di serie seconda e una delle sole tre squadre insieme ai campioni in carica dell’Inghilterra e ospita la Nuova Zelanda a stabilire un record di imbattibilità nel proprio girone. È probabile che incontrerà di nuovo gli Stati Uniti negli ottavi di finale il prossimo fine settimana.

La partita è stata segnata dall’ammaccatura di un ipotetico derby con il Canada che usava i difensori del primo tempo per portare la palla forte e veloce, infrangendo dalla profondità una dura linea difensiva statunitense, posizionata saldamente e intenzionata a non mollare.

READ  GP d'Italia 2022: programma completo e dettagli in diretta streaming per le prove libere, le qualifiche e la gara principale di F1 in India, Regno Unito e Stati Uniti

Il Canada ha realizzato tre tentativi nel primo tempo e ha condotto 19-7 nel primo tempo. Ma gli Stati Uniti hanno abbandonato con riluttanza questi punti. Il Canada ha dovuto usare tutta la sua abilità e un po’ di perseveranza per creare opportunità da gol.

Anche gli Stati Uniti erano pieni di risorse. Rendendosi conto che la formazione canadese e i calci rotanti che ne derivano sono uno dei suoi punti di forza, gli attaccanti statunitensi si sono semplicemente rifiutati di ingaggiare il ko e senza l’impegno degli avversari, l’attacco è diventato illegale.

Il Canada potrebbe ancora segnare gol per costruire il proprio vantaggio durante il primo tempo. Con manovre affilate e corsa diretta, sono stato in grado di spostare rapidamente la palla verso le fasce, dove sono stato in grado di esercitare una certa pressione sulla difesa statunitense che era piatta ed estesa largamente.

Il primo tentativo canadese è arrivato appena sei minuti dopo la prostituta Emily Totosi di uno dei pochi successi che è riuscita a mettere in scena con successo.

L’hack di Alisha Corrigan ha impostato il prossimo tentativo segnato da Alex Tessier. Corrigan ha recuperato un drop kick, ha corso forte ed è stato supportato dagli attaccanti canadesi che hanno portato la palla sulla linea di porta.

Gli USA hanno risposto con un tentativo di Alif Kelter che ha portato la palla in avanti vicino al 22 e poi è apparso di nuovo a lato con una serie di gol forti attraverso contrasti inefficaci.

Paige Farries ne ha aggiunto un altro per il Canada prima della pausa.

READ  La storia dietro il record mondiale del ciclista americano Ashton Lampe nell'inseguimento individuale dei 4.000 m

Gli Stati Uniti non hanno perso fan nella sconfitta. Il Canada ha sventato lunghi tratti nel secondo tempo, vincendo spesso i rigori e alla fine assicurandosi una seconda meta.

Il Canada ha avuto bisogno di 20 minuti per aumentare il conteggio del primo tempo, spingendo infine Olivia Demerchant a superare la serie di vittorie degli Stati Uniti.

Il capitano degli Stati Uniti Kate Zachary è stato premiato per una partita superba con un tentativo al minuto 71. Ma il Canada ha avuto l’ultima parola con un tentativo di sirena a tempo pieno per Mikaela Nelson.

___

Altro AP Rugby: https://apnews.com/hub/rugby e https://twitter.com/AP_Sports