Dicembre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Campionato MotoGP 2022, Gran Premio di Valencia, Fabio Quartararo, Yamaha, Francesco Bagnaia, Ducati, Campionato

Fabio Quartararo è stato diffamato dalla sua stessa profezia pre-stagionale di non poter competere sulla Yamaha M1 che lo ha superato in astuzia.

Solo una breve serie di successi a metà anno ha minacciato di intaccare le sue aspettative sul ritorno durante i test pre-stagionali. Dalla metà della stagione è stato costretto a guardare impotente mentre gli altri corridori si allontanavano dai punti per cui aveva faticato.

Questo fine settimana arriva la sua resa dei conti finale.

Guarda tutte le prove libere, le qualifiche e la gara della MotoGP 2022 dal vivo, senza pubblicità, mentre corri a Cayo. Nuovo su Kayo? Inizia subito la tua prova gratuita>

Le probabilità sono contro di lui per battere l’unico contendente rimasto Francesco Bagnaia nella lotta per il Campionato MotoGP 2022, ma Quartararo potrebbe pensare che la sua moto non avrebbe dovuto durare fino all’ultima gara dall’inizio.

Se era arrivato così lontano, perché non avanzare di una gara?

Avrà bisogno che tutto vada per il verso giusto, ma questo da solo non è senza precedenti. La storia della motocicletta è piena di esempi di improbabili campioni che hanno vinto il titolo nell’ultimo round, alcuni dei quali sono ancora freschi nella memoria collettiva di questo sport.

La storia può ripetersi?

Ma il punto cruciale dell’equazione del campionato per lui è che va fino in fondo con una missione contro le probabilità e contro la forma.

Non basterebbe al primo e unico campione francese di motoGP uscire e conquistare il titolo. Deve venire da lui.

Il Valencia deciderà se questo sarà fatto.

Come ha fatto ad arrivare qui?

READ  Il direttore del ciclismo italiano muore in un incidente durante una gara di velocità

Quartararo ha iniziato la stagione come campione vincitore del titolo 2021, ma dalla sua prima uscita pre-stagionale sulla nuova moto, è stato frustrato dalle sue possibilità di difendere il suo titolo.

La Yamaha non ha mantenuto la sua promessa di aumentare la potenza del suo asmatico motore a quattro cilindri in linea, e il francese era così frustrato che ha pubblicamente considerato di lasciare la squadra alla fine dell’anno se non avesse potuto vedere segni tangibili di miglioramento. 2023.

Il suo quartetto di gare di apertura è andato come previsto. A parte le condizioni molto insolite del nuovo Gran Premio d’Indonesia, dove è arrivato primo e secondo, è tornato al nono, ottavo e settimo posto e non si è qualificato oltre il sesto.

Il pilota NASCAR usa il muro per toccare! | 01:26

Fondamentalmente, tuttavia, nessun concorrente ha utilizzato la clip di apertura per comprendere veramente il torneo e un cambiamento mentale stimolato dalle prove del lavoro di Iwata ha portato a una corsa d’oro a metà stagione.

Tra Portogallo e Germania, ha collezionato tre vittorie, due volte secondo e un quarto posto per prendere il comando del titolo e stabilire la spina dorsale della sua difesa del titolo mentre i suoi principali rivali hanno vacillato o lottato per raccogliere più di un piccolo podio posizioni.

Il suo vantaggio ha raggiunto il picco di 34 punti su Alex Espargaro e sembra che un traguardo di 91 punti sia su Bagnaia alla fine di quella macchia viola.

Ma un incidente in Olanda ha completamente ostacolato il suo slancio e le nuvole scure sono tornate nella mentalità del francese proprio mentre una Ducati prendeva il sopravvento.

READ  I tifosi di Avellino hanno costretto un giocatore a togliersi i vestiti dopo aver perso la partita

Ha raccolto solo due podi da quell’incidente e altri tre senza gol quando Bajnaya è andato in una serie di vittorie, svelando completamente il suo vantaggio in punti altrimenti sano.

La sfida di Espargaró alla fine è svanita, ma Bagnaia non è uscito dal podio dall’incidente dell’olandese Quartararo TT.

Il vantaggio di 91 punti di Quartararo si trasforma in un inimmaginabile deficit di 23, e inizia l’ultimo round pur mantenendo il titolo di moto più famoso del mondo.

Permessi

L’enorme deficit di 23 punti di Quartararo è dovuto al suo devastante incidente al Gran Premio d’Australia di ottobre. Quindi ha una sola strada per il campionato. Vincerà il titolo se:

– Vinci la gara con Bagnaia 15 o meno.

E poiché con il Bagnaia ha ottenuto solo tre vittorie contro sette, un pareggio determinerebbe il campionato a favore degli italiani.

“Ho intenzione di diventare un pazzo, perché so che l’unica soluzione per me per lottare lì è vincere”, ha detto Quartaro alla MotoGP. “Voglio godermi la gara di Valencia perché è l’ultima stagione della stagione, poi vedremo come faremo”.

Verstappen rivendica un’altra vittoria, Ric 7° | 02:35

Perché dovrebbe vincerlo?

È già successo

Il distacco di punti tiene fuori Quartararo ai calci di rigore nell’ultima corsa al titolo.

Ma la storia era prima con gli sfavoriti.

Uscendo dalla penultima gara della stagione 2006, Nikki Hayden è andato all’ultima gara con otto punti su Valentino Rossi e non ha avuto slancio, avendo lasciato un vantaggio di 51 punti nella seconda metà dell’anno.

Rossi, che ha difeso cinque campionati di fila, ha ottenuto una serie di sette podi in otto gare, di cui due vittorie.

READ  Il ristorante del Vermont ottiene nuovi proprietari dopo 52 anni | Notizie, sport, lavoro

L’italiano era in pole position con l’americano quinto, ma le loro posizioni relative sono state rapidamente spostate dalla serie di vittorie, con Rossi indietreggiare e Hayden incespicare in avanti.

Poi uno schianto russo.

Questo era il tasso di abbandono in quella gara, ed è stato in grado di recuperare fino al 13° posto per tre punti, ma Hayden aveva solo bisogno di finire quarto per ribaltare il deficit. Ha preso il terzo posto.

Ci sono poche immagini più iconiche e vincitrici delle star delle celebrazioni emotive di Hayden dopo aver superato il limite.

L’unica differenza evidente nelle due storie è la dimensione del divario di punti, ma con Hayden che avanza al secondo posto prima di stabilirsi nel terzo vincitore del titolo – e con un crollo nell’era della Premier League odierna che potrebbe portare a zero punti – non è un esagerazione nell’immaginare circostanze simili alla fine di questa settimana.

Foto di AFP/Javier SorianoFonte: Agence France-Presse

È stato il miglior pilota della stagione

Non manca di rispetto da parte di Bagnaia dire che Quartararo è stato il miglior interprete dell’anno. Basti pensare alla moto che stava guidando.

La Yamaha M1 non è una moto da competizione; Capita di essere guidato da un pilota di calibro da campionato che l’ha trascinato in posti che non hanno lavori di rifinitura. Che abbiano ottenuto tre vittorie, altri cinque podi e 235 punti è un piccolo miracolo.

La mancanza di qualità della moto è evidente nelle mani di ogni altro pilota Yamaha.

Il compagno di squadra di Quartararo, Franco Morbidelli, è 19° in classifica con 36 punti ed è arrivato solo una volta nella top ten, settimo nel remoto Gran Premio d’Indonesia.

Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow messi insieme hanno totalizzato un banale 25 punti e si sono classificati al meglio 11°. Il debuttante Darren Bender ha l’unico posto 10 ma solo 12 punti per la stagione.

Sono 73 punti combinati per tutte le altre moto Yamaha, il 31 percento della distanza del Quartararo. Il contrasto è sbalorditivo.

Rispetto al livello altalenante di Bagnaia, il suo record quest’anno è impeccabile. Non è riuscito a segnare solo tre volte in tutta la stagione, una delle quali è stata in Thailandia, dove un errore da parte della squadra nella regolazione della pressione delle gomme lo ha fatto scivolare all’indietro impotente.

Gli altri due che non sono riusciti sono stati il ​​risultato di una caduta di sua iniziativa, anche se ha avuto difficoltà a far notare che dover sorpassare la moto per rimediare ai suoi difetti significava essere sempre sull’orlo di una caduta.

Premi stop

Il terzo posto di Quartarro in Malesia è stato il suo primo podio in sei gare e il secondo podio in nove gare.

La sua corsa a Sepang è stata audace e aggressiva, ed è stato difficile ricordare l’ultima volta in cui è avanzato in modo deciso in gara, essendo partito 12° in griglia.

Il candido Ricciardo svela i piani per il 2023 | 00:38

Non è certo un caso che sia arrivato una settimana dopo aver perso la leadership in campionato per la prima volta da quando l’ha ripreso sulla via del ritorno verso l’inizio della stagione.

Non ci sono aspettative su Quartararo adesso. Non c’è più alcuna pressione per mantenere il suo precedente enorme vantaggio in campionato, e la sua mancanza di equipaggiamento è stata rivelata dalla supremazia della moto della Ducati nella seconda metà dell’anno.

Le sostituzioni non sono più importanti. Ha solo bisogno di uscire da lì e rimettere tutto in gioco. Premi Bagnaia per concludere l’affare, non lui per strapparlo.

Non sarebbe sorprendente vedere Quartararo trasformarsi in una delle migliori prestazioni della sua stagione questo fine settimana, indipendentemente dal risultato.

Perché non dovrebbe?

Ci sono molte cose che dovresti fare per lui

È solo una delle cause, ma è facilmente la più influente.

In poche parole, tutto dovrebbe andare bene per Quartararo per difendere con successo il suo titolo questo fine settimana, ed è molto raro che tutte le stelle vadano d’accordo in MotoGP.

Supponendo che la moto esca dal box sentendosi competitiva, ha bisogno di qualificarsi vicino ai primi abbastanza da avere una possibilità realistica di strappare il comando al primo giro e preferibilmente fuori dalla linea.

In caso contrario, il Circuit Ricardo Tormo non è ricco di occasioni di sorpasso. I problemi di traffico pervasivi della M1 sono ben noti, con la pressione degli pneumatici anteriori che diventa rapidamente il fattore limitante in qualsiasi corsa in avanti. Dato che ha bisogno di vincere, una posizione di qualificazione alta da sola potrebbe non essere sufficiente per mettersi nella posizione di vincitore del titolo.

Ma anche se dovesse guidare comodamente – e non lo fa dal Gran Premio di Germania di giugno – avrebbe realisticamente bisogno del ritiro di Bagnaia.

Se è vero che Bagnaia quest’anno è stato piuttosto incline a cadere, è uscito dalla moto solo una volta nelle ultime nove gare, ed è stato allora che stava ancora inseguendo il comando del titolo – Quartararo è caduto più di così nello stesso periodo . Realisticamente, Pecco non deve fare altro che chiudere l’affare.

Foto di Manan Vatsiyana/AFPFonte: Agence France-Presse

L’equazione non è nelle mani di Quartararo. Può uscire e fare del suo meglio, ma questo da solo non sarà sufficiente.

Vincere il titolo Bagnaia dopo essere stato sotto di 91 punti sarebbe una storia eguagliabile solo per Quartararo che ribalta uno svantaggio di 23 punti in una sola gara. Questa è la portata della sfida.

Il jolly

Dopo la scarsa prestazione in Australia, c’è un argomento che non esiste una pista Yamaha in questa stagione. La seconda parte della campagna Ducati è stata abbastanza forte da avvicinare l’equilibrio delle prestazioni a Bologna.

Ma mentre Desmosedici sta andando abbastanza bene praticamente ovunque ora, potrebbe almeno dare a Valencia una possibilità di lotta per la Yamaha per avere una moto per fare il lavoro.

La M1 è la moto di maggior successo sul circuito di Riccardo Tormo nelle ultime 10 gare su questo circuito, con quattro vittorie per le tre Honda e due per Ducati e Suzuki.

La prestazione di Quartararo in Malesia, una pista che ospita solo metà della sua moto, suggerisce che dovrà solo respirare la capacità di fare qualcosa di questa ultima gara.

“C***o lo fa!” – Dan esce Yuki | 00:46

Certo, non è stato un circuito storico di Quartararo – ha un solo podio in ogni classe su questa pista e un secondo posto nella sua prima stagione in MotoGP nel 2019 – ma il compagno di squadra Franco Morbidelli ha un solido record qui, compresa la vittoria nel 2020 , ha ottenuto la sua ultima vittoria finora, oltre a due podi di livello intermedio.

Insieme a un miglioramento della forma nell’ultimo round della Malesia, avere entrambi i piloti insieme per garantire che la moto sia al meglio potrebbe essere importante per Quartararo per battere le probabilità.

Queste sono al massimo guadagni percentuali, e molto su cui contare quando affronterà Quartararo solo per vincere la gara, ma da solo non basterebbe.

La conclusione è che Quartararo non controlla le sorti del torneo. Questo fine settimana le sue speranze di conquistare il titolo sono nelle mani del Circuit Ricardo Tormo.