Febbraio 4, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Calcio: la Juventus dice che le accuse non appaiono ‘fondate’ – Inglese

(ANSA) – ROMA, 30 NOV – Il club ha detto mercoledì che non sembrano fondate le accuse mosse ai membri del cda bianconero nell’ambito di un’inchiesta di bilancio che ha portato alle dimissioni di tutti i dirigenti del colosso torinese.

“Le contestazioni della Procura non appaiono fondate e non appaiono, peraltro, sia in termini di presupposti che di conclusioni, in linea con i rilievi contenuti nella delibera Consob del 19 ottobre , 2022″, ha dichiarato la Juventus in una nota. .

Ha affermato che i risultati sono “basati su un solido corpus di opinioni di importanti professionisti legali e contabili”.

Mercoledì una fonte giudiziaria ha detto che è pronta per essere emessa una richiesta di rinvio a giudizio per l’ex presidente della Juventus Andrea Agnelli e per quasi tutti coloro che sono coinvolti in un’indagine sui conti del colosso torinese.

Agnelli e il consiglio della Juventus hanno tutti rassegnato le dimissioni in relazione alle indagini di lunedì.

Le fonti affermano che la Procura della Repubblica di Torino ha predisposto la richiesta di rinvio a giudizio.

L’azione riguarda Agnelli e quasi tutte le altre persone che in queste settimane hanno ricevuto l’avviso di chiusura delle indagini a loro carico.

La posizione di alcuni di loro è stata annullata alla luce di una possibile richiesta di sospensione del procedimento.

Il presidente della Federcalcio italiana (FIGC) Gabriele Gravina ha messo in guardia mercoledì dall’uccidere la Juventus dopo che Agnelli si è dimesso da presidente questa settimana insieme al resto del consiglio per problemi relativi ai conti dei giganti torinesi. I pubblici ministeri della città del nord Italia stanno indagando sulle accuse secondo cui il club ha fornito agli investitori informazioni false sui suoi conti negli ultimi anni.

I conti del club, società quotata, sono passati anche sotto la vigilanza della Consob, l’organo di regolamentazione della borsa italiana.

Martedì, la Federazione internazionale delle associazioni calcistiche ha aperto un’indagine sportiva sul caso.

“Se vogliamo un linciaggio in piazza nessun problema, ma dobbiamo calmarci perché temo che la questione possa riguardare anche altri temi”, ha detto Gravina a margine del convegno “Calcio e Previdenza Sociale” a Napoli.

“Devo sottolineare, per serietà e onestà intellettuale, che il mondo del calcio sta vivendo momenti di tensione in tutta Europa e nel mondo, non solo in Italia.

E non mi piace l’idea di sanzionare certi enti, in questo caso la Juventus, prima che si svolga un processo.

“Non annunciamo i colpevoli e li puniamo prima delle indagini”.

Gravina ha anche criticato la Liga per aver chiesto alla UEFA di sanzionare la Juventus.

“Siamo in stretto contatto con la UEFA. Vedo alcuni attacchi non provocati da parte di coloro che dovrebbero concentrarsi sul mettere ordine in casa”, ha detto.

“Penso che sia completamente fuori luogo.”

Il proprietario della Juventus, John Elkann, ha dichiarato mercoledì che i giganti torinesi non hanno bisogno di nuovo capitale a causa di un’indagine sui loro conti che ha spinto il consiglio a dimettersi.

“La Juventus non ha bisogno di altri capitali”, ha detto agli analisti finanziari Elkann, amministratore delegato di Exor, rispondendo a una domanda.

“La situazione è molto chiara e lo è anche la direzione in cui dobbiamo andare”.

Elkann, che considera Exor la capogruppo della Juventus, ha dichiarato che il club avrà un nuovo consiglio di amministrazione guidato da un professionista di grande qualità come Gianluca Ferrero, un valido direttore generale e un allenatore fortissimo (nella conferma di Massimiliano Allegri).

“Il calcio è un settore prezioso e crediamo che con le componenti che la Juventus abbia il potenziale per diventare un’azienda ancora più preziosa di quanto non sia oggi”. (dimenticare).

READ  Arsenal, Chelsea, Pierre-Emerick Aubameyang, Jamie Vardy, Leicester, Premier League

Tutti i diritti riservati © Copyright ANSA