Agosto 15, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Bah! chiacchiere! Vescovo d’Italia dice ai bambini che Babbo Natale non esiste

ROMA (Associated Press) – Una diocesi cattolica in Sicilia si è pubblicamente scusata con i genitori arrabbiati dopo che il suo vescovo ha detto a un gruppo di bambini che Babbo Natale non esiste.

In un post su Facebook e nei successivi commenti di venerdì, la diocesi di Noto ha insistito sul fatto che il vescovo Antonio Stagliano non aveva intenzione di infrangere i sogni dei giovani due settimane prima di Natale.

Il direttore delle comunicazioni diocesane, il reverendo Alessandro Paolino, ha detto che Stagliano stava cercando di sottolineare il vero significato del Natale e la storia di san Nicola, un vescovo che faceva doni ai poveri e che fu perseguitato da un imperatore romano.

I notiziari italiani hanno citato Stagliano che durante una recente cerimonia religiosa ha affermato che Babbo Natale non esisteva e che il suo costume rosso era stato creato dalla società pubblicitaria Coca-Cola.

“Innanzitutto, a nome del vescovo, esprimo la mia tristezza per questo annuncio, che ha causato delusione ai giovani, e voglio far capire che le intenzioni di monsignor Staliano erano completamente diverse”, ha scritto Paolino sul Facebook della diocesi. pagina.

Ha continuato: “Non dobbiamo certo soffocare l’immaginazione dei bambini, ma dobbiamo trarre da loro esempi buoni e positivi per la vita”. “Quindi Babbo Natale è un’immagine efficace per esprimere l’importanza del dono, della generosità e della condivisione. Ma quando quell’immagine perde il suo significato, vedi Babbo Natale alias consumismo, il desiderio di possedere e comprare e comprare e comprare di nuovo, e poi hai per rivalutarlo dandogli un nuovo significato.”

Ma, se la sezione dei commenti generali della pagina di Noto è indicativa, i genitori siciliani non ne avevano.

READ  La Francia ha ottenuto un risultato indesiderato, con oltre 100.000 morti a causa del Coronavirus

Mentre molti hanno accolto con favore il tentativo del vescovo di concentrarsi sul significato cattolico del Natale, altri hanno criticato Stagliano per aver interferito con le tradizioni e le celebrazioni familiari e per aver schiacciato gli spiriti dei bambini i cui primi anni sono stati sconvolti dalla pandemia.

Un commentatore, che si fa chiamare Marie Avola, ha scritto: “Fai finta che quando si tratta di famiglie, bambini ed educazione familiare, non capisci nulla”.