Giugno 20, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Avviso migrazione globale giugno 2021 | Sefarth Shaw LLP

[co-author: Ryann Stout]

Nota: poiché prendiamo alcuni aggiornamenti specifici per paese relativi all’epidemia di COVID-19, quanto segue contiene informazioni relative alle restrizioni e alle chiusure globali così come sono oggi. A causa della natura in continua evoluzione di questa situazione, ti consigliamo vivamente di esaminare ogni richiesta sulla mobilità globale caso per caso, comprese le risorse del consolato o dell’autorità per l’immigrazione, in “tempo reale” prima di viaggiare all’estero. Si prega di contattare il nostro team Global Mobility prima di qualsiasi volo internazionale.

Australia – Avvisi di bilancio federale per i dati sull’immigrazione

ultima australia Bilancio dell’Unione o federale Includeva un annuncio dei numeri annuali del programma di immigrazione per il 2021-2022, confermando che i livelli di pianificazione del programma di immigrazione sarebbero stati mantenuti all’attuale livello di 160.000. Le disposizioni per i visti familiari e qualificati continueranno in linea con l’attenzione delle autorità sulle domande presentate dall’Australia (domande “interne”). Il governo darà la priorità agli immigrati altamente qualificati nei programmi sponsorizzati dai datori di lavoro, nell’innovazione aziendale e negli investitori, nonché agli immigrati nel programma talenti globali Skilled Flow Applications. Il governo australiano ha indicato che concederà concessioni ai titolari di visti temporanei in Australia alla luce della pandemia di COVID-19, continuando a concentrarsi sull’impatto dell’immigrazione sulla ripresa economica a lungo termine. I confini dell’Australia rimangono chiusi, con restrizioni di viaggio ancora in vigore, e queste misure dovrebbero rimanere in vigore fino alla fine dell’anno solare 2021.

Unione Europea – Sistema europeo di informazioni e permessi di viaggio

La Commissione dell’Unione europea ha annunciato che il sistema europeo di informazione sui viaggi e sui permessi (ETIAS) per lo screening automatizzato alle frontiere di ingresso e uscita di cittadini di paesi terzi entrerà in vigore alla fine del 2022. L’ETIAS doveva essere attuato nel 2021, ma il suo il lancio è stato posticipato a causa della pandemia di COVID-19. I cittadini di paesi terzi che possono viaggiare verso i paesi dell’UE e Schengen senza visto come visitatori dovranno ottenere un permesso di viaggio dall’ETIAS prima del viaggio. La licenza ETIAS sarà valida per tre anni. Le domande possono essere presentate tramite un sistema online e richiedono una quota di iscrizione di 7 €.

READ  Arabia Saudita, Italia, Indonesia e Colombia organizzano un evento anti-corruzione per il G20 alle Nazioni Unite

ETIAS fa parte del pacchetto “Frontiere intelligenti” dell’UE, progettato per automatizzare le procedure di viaggio. Inoltre, il sistema raccoglierà informazioni sui viaggi in entrata e in uscita dagli Stati membri Schengen al fine di calcolare elettronicamente la durata del soggiorno dei visitatori. Questa sarà una risorsa utile per i viaggiatori, che consentirà loro di tenere traccia della loro permanenza nell’area Schengen dati i 90 giorni di permanenza consentiti in un periodo “rotolabile” di 180 giorni per i visitatori. Il sistema può avvisare le autorità competenti quando i viaggiatori sembrano aver soggiornato oltre la data di entrata/uscita. Vedi la Commissione iniziale dell’UE Pubblicità per maggiori informazioni.

Irlanda – Aggiornamenti sulle categorie di emergenza/priorità per l’elaborazione dei visti Visa

L’ultimo aggiornamento delle linee guida del Dipartimento di giustizia irlandese su COVID-19 indica la ripresa dell’elaborazione dei visti per ulteriori categorie di visti, compresi i visti di lavoro e i visti familiari. Questo aggiornamento avrà un impatto positivo sui richiedenti il ​​permesso di lavoro che sono cittadini con obbligo di visto che non sono stati in grado di ottenere visti per entrare in Irlanda. Le domande di visti di breve durata, come i visti per visitatori, continueranno a essere sospese. Inoltre, il dipartimento ha imposto nuovi requisiti per i visti per i cittadini sudafricani alla luce delle nuove variabili COVID. essere visto Qui per ulteriori dettagli.

Italia – Implementate nuove regole di ingresso

I viaggiatori provenienti da alcuni paesi europei non sono più tenuti alla quarantena all’arrivo in Italia. I moduli di dichiarazione sanitaria sono ancora necessari per tutti gli arrivi, insieme ai certificati verdi COVID-19 che confermano un risultato negativo del test effettuato entro 48 ore prima del viaggio. Inoltre, i viaggiatori provenienti da Stati Uniti, Canada e Giappone non sono più tenuti ad avere un motivo specifico di base per il viaggio per entrare in Italia. All’arrivo, i viaggiatori provenienti da questi Paesi devono informare il Dipartimento di Prevenzione dell’azienda sanitaria locale di essere entrati in Italia, e devono compilare un modulo di autodichiarazione e presentare un test molecolare negativo o un tampone antigenico effettuato nelle ultime 72 ore prima dell’ingresso in Italia in una quarantena di 10 giorni. Dopo il periodo di autoisolamento, il viaggiatore deve sottoporsi ad un altro test molecolare o antigenico. Si prega di consultare il Ministero degli Affari Esteri sito web per maggiori informazioni.

READ  Il grande governo sta caricando duramente l'economia statunitense. Può trasformare l'Europa?