Dicembre 2, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Australia, prosperità mondiale ‘stagnante’ secondo Legatum

Londra: Se di recente ti sei chiesto: “Mi sento più prospero rispetto a questo periodo di dieci anni fa?” E la tua risposta è “No”, la tua risposta può essere accurata.

Infatti, secondo un indice globale che misura la salute fisica dei paesi, tra cui ricchezza, qualità della vita e soddisfazione di vita per 15 anni, la classifica dell’Australia è scesa da N. 1 nel 2008, per raggiungere la top ten solo nel 2011, al sedicesimo posto come è stato in stasi negli ultimi due anni.

Scena da sogno: l’Australia è bloccata al 16° posto nel Global Prosperity Index.a lui attribuito:un file

L’esperienza dell’Australia è un riflesso del boom globale, che ha anche ristagnato negli ultimi due anni, un fenomeno esacerbato, se non causato dalla pandemia di COVID-19.

Indice di prosperità globale Compilato dal pensiero pro-Brexit, grazie al Legatum Institute che mira a creare un movimento globale per spostare le persone “dalla povertà alla prosperità e trasformare la società”.

Utilizzando 50.000 punti dati, valuta 167 paesi in base a dozzine di criteri tra cui sicurezza, libertà personale, governance e capitale sociale. Misura inoltre le condizioni degli investimenti e delle imprese, l’accesso al mercato delle infrastrutture, la sostenibilità nella crescita della ricchezza e le condizioni di vita, di salute, ambientali ed educative.

Scarica

Il rapporto di quest’anno ha identificato un significativo declino globale della governance, della libertà di espressione e della libertà di riunione, che è stato collegato a una debole responsabilità politica. In combinazione con l’enorme debito pubblico e gli effetti in corso della pandemia, ha contribuito a ridurre la prosperità su tutta la linea.

READ  La siccità turistica a Bali ha portato scimmie affamate a fare irruzione nelle case

“Prima della risposta alla pandemia, c’è già stata una preoccupante erosione a lungo termine di molte caratteristiche essenziali delle società libere”, afferma il rapporto.

La Danimarca ha superato l’indice nel 2021 come il paese più prospero del mondo, sostituendo la Svezia che è scivolata al terzo posto dopo la Norvegia.