Maggio 21, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Asteroidi: quali sono i crateri più importanti che hanno colpito la Terra?

Ludovic Ferrière, autorevole esperto di box, mantiene aggiornato l’elenco: Sono state scoperte 200 buche – in particolare dall’osservazione satellitare – e poi confermata sul campo.

crateri, o meglio stelle astronomiche, perché “Tutti non sono – o non sono più – crateri ‘reali’ e l’erosione ne ha parzialmente cancellato le tracce”. Per confermare la fonte della loro influenza, è necessario identificare la principale evidenza: la presenza di minerali traumatici, in particolare granelli di quarzo. Lo spiega il geologo “La loro formazione è possibile solo in uno stato molto forte pressioni. Su scala microscopica, questo splendido quarzo presenta striature parallele chiamate distorsioni planari. “

Le tre isole più grandi conosciute sono Vredefort, in Sud Africa, con un diametro di 300 km e un’età di circa 2 miliardi di anni; di circa la stessa età, a Sudbury, in Canada, con un diametro di 250 km; Poi il più famoso di loro, Chicxulub in Messico, ha un diametro di 180 km, risale a 66 milioni di anni e causò l’estinzione dei dinosauri. Per questo appassionato, la scoperta in particolare del cratere Louise, nella Repubblica Democratica del Congo, lo studio di questi crateri permette di fare scienze planetarie a costi contenuti… In quest’ottica cita il progetto di scienza partecipata Vigie-cratère, una piattaforma Internet che fornisce immagini topografiche per identificare potenziali strutture di impatto e richiede la verifica in loco se sono presenti coni squamosi, una struttura rocciosa formata durante l’impatto, ad esempio.