Giugno 14, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Assicurazione sanitaria: una nuova tabella per comprendere le tue prestazioni integrative

Lavorando per più di due anni in base all’accordo di mercato, la promessa di migliorare la leggibilità dei contratti sanitari integrativi ha compiuto un nuovo passo. Commissionato da Percy al riguardo, il Comitato consultivo del settore finanziario (CCSF) – che comprende in particolare le compagnie di assicurazione e le associazioni dei consumatori – ha annunciato il 20 maggio di aver raggiunto un accordo per migliorare il sistema già in atto. Pertanto, il programma incentrato sui 15 modelli di rimborso più comuni è stato ampliato e dettagliato al fine di migliorare la comprensione degli assicurati, migliorando così il confronto tra i contratti. Tutti i componenti aggiuntivi dovrebbero aver aggiornato questi esempi entro maggio 2022.

Nella tabella saranno ora inclusi 26 esempi di pagamenti in euro. Tutto sarà espresso soprattutto nella quota che viene rimborsata tramite l’assicurazione sanitaria, l’assicurazione sanitaria complementare, nonché l’eventuale quota residua di assicurato (vedi sotto). Prendendo ad esempio la consultazione di un medico di base (la tabella blu per “cure correnti”), possiamo vedere che la tariffa regolamentata in quest’area è di 25 euro. Tuttavia, l’assicurazione sanitaria paga il 70% della base di rimborso di 24 euro, o 16,50 euro. Il restante 30% va pagato tramite supplemento, ovvero 7,5 euro. Infine, c’è solo un EUR irriducibile (contributo fisso) per pagare le spese del paziente.

CCSF
CCSF

Se società miste, compagnie di assicurazione e istituti di risparmio si impegnano a preparare questo programma curato sul loro sito Web, non c’è nulla di specifico per il supporto permanente, come un’e-mail o una lettera. Per accedere a questo strumento è necessario accedere alle “Pagine Salute” dei siti supplementari. Questa tabella dovrebbe essere disponibile e accessibile in formato scaricabile per essere tracciata. Verrà “visualizzato accanto a ciascuna tabella delle garanzie che lo spiega, o anche incluso nel documento che fornisce le garanzie quando possibile”, definisce il CCSF.

READ  Il Papa chiede che i sistemi sanitari siano accessibili a tutti

>> Il nostro servizio – Risparmia denaro facendo il nostro test comparativo sull’assicurazione sanitaria

Tuttavia, le associazioni dei consumatori hanno chiesto, le garanzie supplementari si sono rifiutate di riformulare il programma delle garanzie (non il programma delle garanzie). Ricordiamo che nel 2019 le organizzazioni si sono impegnate ad allineare le rubriche dei principali elementi di garanzia, ovvero ricovero, cure di routine, vista, odontoiatria e udito. Perché il nome dei siti di copertina varia sempre da complemento a complemento. Ma il calendario delle garanzie mantiene ancora una confusione tra rimborsi assicurativi sanitari e risarcimenti integrativi. Pertanto, le associazioni dei consumatori hanno voluto correggere questa ambiguità, ma inutilmente. I professionisti “dicono di essere pronti a lavorare in futuro su questo argomento”, sottolinea CCSF, ma “hanno indicato che i loro contratti sono stati completamente rivisti, con la riforma sanitaria al 100% che entrerà in vigore nel 2019 e chiedendo stabilità., Alla luce del lavoro di conformità appena implementato. “.

Ad un anno dalla sua effettiva attuazione, il parere del Comitato di coordinamento della società civile sarà seguito da una relazione al fine di verificarne la “corretta attuazione”. Un recente sondaggio della National Federation of Complementary Health – un’organizzazione che comprende le tre principali federazioni di assicurazioni sanitarie integrative – ha accolto con favore il successo nell’attuazione degli impegni presi due anni fa. Il coordinamento dei piani di garanzia sarà in vigore per il 99% degli assicurati, mentre per l’83% dei contratti analizzati sono previsti esempi di rimborso.

READ  Seminario: membri della piattaforma sanitaria Mama Na Moana in formazione.