Febbraio 8, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Aspire Zone ospita i campioni del mondo di beach volley

DOHA: Il sipario è calato sull’entusiasmante prima stagione del Beach Pro Tour quando 20 delle migliori squadre di beach volley del mondo si sfidano per il campionato della stagione 2022 a Doha tra il 26 e il 29 gennaio. Il tour si terrà presso l’Aspire Park Sports Complex.

L’evento è organizzato sotto la supervisione della International Volleyball Federation e in collaborazione con la Qatar Volleyball Association (QVA) e Aspire Zone, che ospiterà il torneo per tre anni, a partire da gennaio 2023.

Aspire Zone ospita questo tour come parte della sua grande collaborazione con QVA nell’organizzazione di numerosi tornei internazionali. Una volta incoronati i campioni della stagione 2022, l’attenzione si concentrerà sull’inizio della campagna Beach Pro Tour 2023, che prenderà il via pochi giorni dopo le finali di Doha con un appetitoso evento Elite16 con le migliori partnership del mondo.

Le dieci squadre di ogni genere entrano nello spettacolo di fine stagione dopo una memorabile prima stagione del Beach Pro Tour che è iniziata a marzo 2022 e ha entusiasmato le folle in 47 eventi in tutto il mondo prima di concludersi a dicembre.

Otto delle squadre si sono assicurate il loro posto all’Aspire Park Sports Complex grazie alla loro impressionante prestazione al Beach Pro Tour nel 2022, secondo i punti della classifica mondiale al 5 dicembre, con lo stadio completo di due wildcard.

I finalisti saranno incoronati campioni del Beach Pro Tour 2022 e riceveranno un premio in denaro pari a $ 150.000 su un montepremi totale di $ 800.000.

Nella competizione maschile, le prime due teste di serie sono i favoriti locali Ahmed Tejan e Sherif Younis, e in quello che promette di essere un intrattenimento da leccarsi i baffi per gli appassionati di beach volley, la squadra del Qatar deve affrontare la dura concorrenza di campioni del calibro del campione olimpico e norvegese Anders Mol. Christian Sorum – Più una manciata di squadre vincitrici del Beach Pro Tour nel 2022.

READ  Sensea Immersive apre le sue porte in Canada

I cugini cileni Marco ed Esteban Grimalt, vincitori del titolo Gstaad Elite 16 a luglio, e il duo di nuovi arrivati ​​italiani Adrian Carambola e Alex Rangieri, guadagnano le wildcard.

Squadre maschili in gara: Sharif/Ahmed (Qatar), prof. mol/k. Sorum (Norvegia), Brouwer/Meeuwsen (Paesi Bassi), George/Andre (Brasile), Bryl/Losiak (Polonia), Nicolai/Cottafava (Italia), Perusic/Schweiner (Repubblica Ceca), E. Grimalt/M. Grimalt (Cile ), Renato / Vitor Felipe (Brasile), Carambula / Ranghieri (Italia).

L’evento femminile è guidato dalle campionesse del mondo brasiliane Eduarda Duda Santos Lisboa e Ana Patricia Silva Ramos, che hanno vinto cinque medaglie Elite16 nel 2022, compreso l’oro a Gstaad e Uberlandia.

Il duo dovrà affrontare la concorrenza delle connazionali Barbara Seixas e Carolina Solberg, che sono probabilmente due delle squadre più coerenti del Tour nel 2022, così come un’altra squadra che ha vinto due titoli Elite16 durante la stagione, Katja Stam e Raisa Schön dei Paesi Bassi .

Entrambe le indennità femminili sono state assegnate alle coppie appena formate. La campionessa del mondo 2019 Sarah Pavan e la seconda classificata del campionato mondiale 2021, la canadese Sophie Bokovic, faranno il loro debutto al Beach Pro Tour a Doha, mentre le seconde wildcard sono Kelly Cheng e Sarah Hughes degli Stati Uniti, che si sono unite a fine stagione per riconquistare- eventi di ritorno a Torquay.

Squadre femminili in gara: Duda/Ana Patricia (Brasile), Barbara/Carol (Brasile), Stam/Sean (Paesi Bassi), Clancy/Mariavi (Australia), Anastasia/Tina (Lettonia), Huberle/Brunner (Svizzera), Tillmann/Muller (Germania), Nuss/Cloth (USA), Hughes/Cheng (USA), Pavan/Bukovik (Canada).