Febbraio 3, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Aree pastorali: scienza alleata per la sostenibilità dei pascoli marocchini

Ricerca e sviluppo: l’essenza della ricerca nei pascoli marocchini è oggetto di un libro dell’Istituto nazionale per la ricerca agricola (INRA).

Il monitoraggio dei pascoli può guidare l’attuazione di azioni di adattamento ai cambiamenti climatici e di lotta alla desertificazione. In ogni caso, questa è l’idea convogliata da un nuovo lavoro recentemente pubblicato dall’Istituto nazionale per la ricerca agricola (INRA) dal titolo “Nuovi approcci al monitoraggio dei pascoli in Marocco”. Questi spazi sembrano contenere una flora molto varia caratterizzata da una ricchezza floreale di oltre 4.000 specie e sottospecie.

“I sistemi di allevamento che un tempo erano estensivi e basati sull’agricoltura comunitaria e sul movimento delle mandrie stanno ora diventando più intensi con una chiara tendenza verso l’insediamento e l’individualizzazione dell’uso dei pascoli. Questi cambiamenti nei metodi di utilizzo dello spazio pastorale hanno accelerato la frammentazione e il degrado di questi ecosistemi, Possiamo leggere in questa analisi. I pascoli marocchini sono un elemento essenziale per stabilizzare l’equilibrio economico e sociale delle aree pastorali. Grazie alla sua superficie e al potenziale di foraggio che fornisce, queste terre forniscono mezzi di sussistenza a migliaia di persone e proteggono il paese dalla rapida desertificazione.

I pascoli, infatti, sono la principale fonte di foraggio per il bestiame nelle aree pastorali”, afferma Fawzi El Baqawi, direttore dell’INRA, nell’introduzione a questo libro. E aggiunge: “Tuttavia, i pascoli marocchini stanno subendo cambiamenti significativi legati ai cambiamenti climatici , azioni umane e varie questioni socio-economiche.
I carichi di animali sui pascoli tendono ad aumentare rapidamente mentre le risorse pastorali diventano scarse e la copertura vegetale continua a diminuire. Questa situazione ha aumentato il rischio di desertificazione”.

Inseguimento spaziale e temporale

READ  Magali Berdah rivela di vivere in 'TPMP', i principali problemi di salute di Maifa Ghannam... che "impedirebbero" il suo uso di droghe!

Prodotto da Hamid Mohio, un ricercatore dell’INRA, questo libro di oltre 175 pagine in 10 capitoli presenta i vari risultati della ricerca e del lavoro svolto su Almarai. Include, tra gli altri, temi sull’uso dell’ingegneria per monitorare i pascoli, le specifiche del telerilevamento nel monitoraggio dei pascoli, il clima e il cambiamento climatico negli ecosistemi pastorali in Marocco e l’occupazione del suolo degli ecosistemi pastorali in Marocco. (ad esempio, gli altopiani orientali e la valle della Moulouya, la regione desertica, la regione presahariana, la regione di Argan, l’Alto Atlante medio e orientale, gli altipiani e le pianure dell’Atlante settentrionale, il Medio Atlante, la regione del Rif e i suoi confini e la regione di Mamoura-Zaer), previsione della siccità Basata su indicatori climatici, indicatori di vegetazione o sistema di monitoraggio dei pascoli in Marocco come la piattaforma CGMS-Marocco e la piattaforma Google Earth Engine. Tuttavia, i pascoli stanno subendo “un grave degrado dovuto a siccità successive, pascolo eccessivo, disboscamento e sfruttamento irrazionale delle aree pastorali originarie che li ospitano”, osserva l’autore di questo documento di ricerca. Per lui, questa situazione favorisce l’esodo di massa dalle campagne e l’impoverimento della popolazione locale.

Consapevole delle conseguenze disastrose che potrebbero derivare da questa tendenza, l’Istituto nazionale per la ricerca agricola, in collaborazione con diversi partner, ha svolto diverse attività di ricerca nelle regioni pastorali del Marocco con l’obiettivo di frenare questo processo di degrado e promuovere metodi di gestione sostenibili delle risorse pastorali, con l’obiettivo strategico di preservare le risorse naturali, aumentare il reddito degli allevatori e ridurre così le disparità regionali”, spiega il ricercatore.

progetto fattibile

La progettazione e l’implementazione di un sistema operativo di monitoraggio dei pascoli è attualmente fattibile in Marocco. “Può essere utilizzato come strategia per lo sviluppo e la gestione delle aree pastorali e sarà un valido aiuto nella lotta alla desertificazione. Progressi tecnologici nel campo del telerilevamento nello spazio, con il lancio di nuove generazioni di satelliti e immagini satellitari gratuite fornite da molti programmi internazionali, ha aperto nuovi orizzonti per il monitoraggio Smart per le strade ”, afferma l’esperto. D’altra parte, questo monitoraggio richiede approcci diversi che includono molte fonti di informazioni come l’ingegneria o anche la climatologia. Ricerca che ha evidenziato argomenti per l’uso di moderni strumenti di osservazione, inclusi i sistemi di informazione geografica, il telerilevamento spaziale e la modellazione. Questo libro introduce anche le tecniche più appropriate per monitorare i pascoli sul campo.

READ  "Food2049", Vevey Alimentarium immagina il cibo del futuro - rts.ch