Febbraio 4, 2023

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Approvazione di imprenditori stranieri al fondo patrimoniale

I leader aziendali stranieri del paese concordano sul fatto che, se implementato correttamente, il Maharlika Wealth Fund (MWF) può essere molto vantaggioso per le Filippine.

Il Direttore Esecutivo della Camera di Commercio Italiana nelle Filippine, Lawrence Zeller, ritiene che il fondo sovrano renderà il Paese una meta attrattiva per gli investitori di tutto il mondo.

“Ci può essere un’azione immediata sugli investimenti in corso, quando sono effettivamente richiesti al momento giusto”, ha detto Zeller durante un’intervista con la tavola rotonda del Manila Times venerdì.

MWF è un fondo sovrano che verrà utilizzato dal governo per investire in un’ampia gamma di nicchie come valuta estera, strumenti a reddito fisso, obbligazioni societarie nazionali ed estere, immobili commerciali e progetti infrastrutturali.

Chris Nelson, direttore esecutivo e segretario della Camera di commercio britannica nelle Filippine, ha anche sottolineato i vantaggi della proposta di istituzionalizzazione del MWF durante la tavola rotonda, ospitata dal presidente e amministratore delegato del Manila Times Dante “Klink” Ang 2nd.

Ricevi le ultime notizie


Viene consegnato nella tua casella di posta

Iscriviti alle newsletter quotidiane del Manila Times

Registrandomi con un indirizzo e-mail, riconosco di aver letto e accettato i Termini di servizio e l’Informativa sulla privacy.

Nelson ha osservato che molti fondi patrimoniali sono stati gestiti con successo e stanno producendo risultati.

“Penso che più di un centinaio di loro con Francia e Norvegia che hanno il più grande, compresi i fondi commerciali di Singapore”, ha detto.

“L’intera chiave per un fondo patrimoniale o almeno quello che è stato suggerito qui sta guardando agli investimenti a lungo termine perché molti altri fondi patrimoniali stanno già investendo in tutto il mondo”, ha detto Nelson.

READ  Evage, Vinci e Implenia guidano accordi di spesa da 3 miliardi di euro per l'alta velocità tra Francia e Italia

Nelson ha detto di aver visto la saggezza nello schema del presidente Ferdinand “Bongbong” Marcos Jr. del “lancio morbido” del MWF durante il World Economic Forum di Davos, in Svizzera, che inizia il 16 gennaio.

“È davvero una buona idea portare il MWF a Davos perché non puoi isolare le Filippine da quello che sta succedendo nel mondo, ancora di più a causa della pandemia di due anni”, ha detto Nelson.

Il forum di Davos “è un ottimo posto per fare una sorta di soft launch per il nostro fondo sovrano, data l’importanza del forum stesso, e ci saranno leader economici e globali”, ha detto il sottosegretario di Stato Carlos Surita, durante una conferenza stampa prima a Malacanyang giovedì.

Nelson ha detto che Marcus “è stato negli Stati Uniti, in Cina e a Bruxelles, è stato molto energico e questo è un enorme apprezzamento”.

Partecipare al World Economic Forum gli farà guadagnare punti con coloro che partecipano “perché vuoi che la gente parli delle Filippine”.

“Sarebbe bello se a Davos potesse parlare delle Filippine, non di altri Paesi. Ovviamente anche noi dobbiamo essere sinceri perché siamo in competizione con altri Paesi. Io stesso vorrei che il governo filippino visitasse il Regno Unito con una delega. Questo è quello che vogliamo davvero”.

Anche il direttore esecutivo della Camera di commercio scandinava nelle Filippine, Jesper Svenningsen, che si è unito a Zeller e Nilsson alla tavola rotonda, ha convenuto che il fondo patrimoniale potrebbe portare benefici al Paese.

Ma Svenningsen ha affermato che se c’è un’altra questione importante che il presidente Marcos dovrebbe sollevare a Davos, dovrebbe essere l’impatto del cambiamento climatico sulle Filippine.

READ  I capi delle finanze del G20 sostengono l'accordo fiscale globale

“Le Filippine sono uno dei paesi più colpiti dal cambiamento climatico”, ha affermato.

Svenningsen ha affermato che molti paesi hanno “promesso fondi” per aiutare i paesi più vulnerabili ai cambiamenti climatici.

“Penso che le Filippine dovrebbero aprire una discussione su questo e dire ‘Questo è dove siamo stati colpiti, abbiamo bisogno del tuo aiuto'”, ha detto. “Non c’è niente di sbagliato nel chiederlo”, ha detto Svenningsen.