Maggio 28, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Apple prevede di vendere iPhone per un servizio di abbonamento mensile: Report

La società ha discusso di consentire agli utenti del software di scambiare i propri dispositivi con nuovi modelli quando vengono visualizzati nuovi dispositivi. Storicamente, le nuove versioni dei suoi dispositivi di punta, inclusi iPhone, iPad e Apple Watch, venivano rilasciate una volta all’anno.

Apple ha lavorato al programma di abbonamento per diversi mesi, ma il progetto è stato recentemente messo in secondo piano nel tentativo di lanciare un servizio più veloce “compra ora, paga dopo”. Tuttavia, il servizio in abbonamento dovrebbe ancora essere lanciato alla fine del 2022, ma potrebbe essere ritardato fino al 2023 o eventualmente cancellato, hanno affermato le persone.

Sarebbe un importante cambiamento di strategia per un’azienda che ha generalmente venduto dispositivi a prezzo pieno, a volte a rate o con il supporto dell’operatore.credito:Bloomberg

Bloomberg ha riferito l’anno scorso che la società stava lavorando a un servizio “compra ora, paga dopo” per tutte le transazioni Apple Pay.

La società ha avuto discussioni iniziali internamente sul collegamento del programma di abbonamento hardware ai pacchetti Apple One e ai piani di supporto tecnico AppleCare. Apple ha lanciato pacchetti nel 2020 per consentire agli utenti di abbonarsi a diversi servizi, tra cui TV +, Arcade, Musica, Fitness + e archiviazione iCloud, a un canone mensile inferiore.

Gli abbonamenti saranno probabilmente gestiti tramite un account utente Apple sul proprio dispositivo, tramite l’App Store e sul sito Web dell’azienda. È probabile che sia anche un’opzione quando si paga presso l’Apple Store online e presso i punti vendita fisici. Gli account Apple sono generalmente collegati alla carta di credito o di debito di un utente.

Caricamento in corso

READ  Amazon Luna si sta espandendo su tablet Fire e Chromebook e sono in arrivo giochi retrò

Il produttore di iPhone non sarà la prima azienda a spingere gli abbonamenti per i dispositivi. Peloton Interactive Inc. Di recente ho testato un servizio in abbonamento che consente ai consumatori di noleggiare biciclette e contenuti fitness tra $ 60 e $ 100 al mese. Google ha anche provato un approccio simile con i laptop Chromebook, rivolgendosi ai clienti aziendali.

Apple ha offerto diversi programmi rateali in passato per dividere il costo dell’hardware, ma non un modello di abbonamento.

Nel 2015, l’azienda ha lanciato l’iPhone Upgrade Program, finanziato tramite Citizens One Personal Loans, che consente agli utenti di distribuire il costo di un iPhone su 24 mesi e di passare a un nuovo modello ogni 12 mesi. Consente inoltre agli utenti di Apple Card di dividere il costo di un iPhone o Apple Watch in 24 mesi o di un iPad o Mac in 12 mesi. Gli operatori wireless offrono anche diversi programmi di rate mensili.

Il nuovo approccio potrebbe rendere i servizi esistenti meno attraenti. Il programma di abbonamento collegato a un account Apple è probabilmente più facile da gestire rispetto a un programma vettore o persino ai piani rateali di Apple Card.

Bloomberg

Ricevi notizie e recensioni su tecnologia, gadget e giochi su La nostra newsletter tecnica ogni venerdì. Registrati qui.