Gennaio 25, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Apple Music potrebbe essere il motivo per cui manca il livello HiFi promesso da Spotify

Con un altro anno che sta per finire, è sempre importante sedersi e valutare fino a che punto sei arrivato e ritenerti responsabile delle tue promesse. Con questo spirito, abbiamo una domanda: Spotify, dove diavolo? Strato di streaming HiFi che hai riso ritorno a febbraio?

Per la prima volta durante l’evento “Stream On” di Spotify all’inizio di quest’anno, l’Hi-Fi è stato annunciato come un nuovo livello a pagamento per gli abbonati premium che offrirà per la prima volta qualità CD e audio lossless sulla piattaforma. Durante l’evento, la funzione è stata annunciata da Spotify come “una delle nuove funzionalità più richieste” dagli utenti e dovrebbe essere lanciata in mercati selezionati “entro la fine dell’anno”. La piattaforma ha anche fatto vaghe affermazioni sulla collaborazione con “alcuni dei più grandi produttori di altoparlanti del mondo” per garantire che l’HiFi sia “alla portata del maggior numero possibile di fan”.

Se non ricordi tutto il clamore, non è certamente per mancanza di tentativi: Spotify ha propagandato l’inferno della funzione promessa, anche precipitandosi da Billie Eilish e Finneas per parlare di quanto fosse importante l’audio ad alta risoluzione per il processo creativo .

Prima che la funzionalità scomparisse completamente dalla nostra vista, c’erano alcuni sottili indizi che la sua data di rilascio potesse essere prossima alla scadenza. A maggio, alcuni utenti hanno iniziato a segnalare un file Affascinante icona “HiFi” Nell’app Spotify, ma alla fine si è rivelato nulla. Poi, ad agosto, a Video a bordo Funzionalità trapelata online: è sicuramente un segno che il suo lancio è imminente?

Ma l’anno è quasi finito e l’HiFi non esiste ancora. Cosa dà?

READ  Come scaricare la beta multiplayer di Halo Infinite su Xbox e PC

A parte le promesse non mantenute, l’audio senza compromessi è in qualche modo il più grande affare là fuori per una certa comunità di nicchia di fan della musica, e rimuoverlo dalla piattaforma Spotify è palese a questo punto, soprattutto considerando il fatto che è attualmente offerto da alcuni dei più grandi della piattaforma concorrenti, tra cui Apple Music e Tidal. Infatti, come il bordo Sottolinea che questo potrebbe in effetti essere il motivo dell’interruzione: battendo Spotify al sorteggio e offrendo la riproduzione senza perdita di dati sul proprio servizio senza costi aggiuntivi, Apple Music ha sostanzialmente eliminato l’incentivo finanziario di Spotify a lanciare una categoria a pagamento.

Ma poi di nuovo, è sempre possibile che Spotify possa ancora migliorare la funzionalità e pianificare il 2022 o il rilascio, sperando di non notare una scadenza mancata. Ad ogni modo, sembra probabilmente un buon momento per chiamare Billie Eilish al telefono in modo che tu possa dirci come dovremmo pensare di goderci “Happier than Ever” con una scarsa qualità del suono.