Settembre 29, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Ancelotti conferma il suo ritiro dal calcio dopo il Real Madrid

Carlo Ancelotti ha confermato sabato che lascerà la dirigenza calcistica quando alla fine lascerà il Real Madrid, ponendo fine a una delle più grandi carriere calcistiche del calcio moderno.

Ancelotti aveva detto a maggio che “probabilmente” avrebbe lasciato una volta lasciato il Madrid, ma ha chiarito tutti i suoi dubbi in un’intervista al quotidiano italiano Il Messaggero.

“Questa volta con il Real Madrid chiuderò la mia carriera, dopo i Blancos mi dimetterò”, ha detto il 63enne.

“Il Real Madrid è il migliore del calcio. Ha senso chiamarlo licenziamento dopo la mia esperienza qui”.

Ancelotti è diventato il primo allenatore in assoluto a vincere tutti e cinque i principali campionati europei quando ha vinto il titolo spagnolo la scorsa stagione, coronando un’impressionante campagna vincendo la Champions League per la seconda volta con il club.

Era la quattordicesima volta che il Real Madrid veniva incoronato campione d’Europa e l’ultimo di una serie di riconoscimenti conquistati dagli italiani in una lunga carriera da giocatore e allenatore.

Ha vinto tre campionati di Serie A con Roma e Milan negli anni ’80, oltre a Coppe dei Campioni consecutive con il Milan Arrigo Sacchi nel 1989 e nel 1990.

Tornato al Milan come allenatore nel 2001, in otto anni a San Siro vince lo scudetto nel 2004 e due volte la Champions League.

Ha anche guidato il Chelsea a una doppietta di League e FA Cup nel 2010, stabilendo un record di Premier League, segnando 103 gol nel processo.

Ha anche vinto la Ligue 1 francese con il Paris Saint-Germain nel 2013 e la Bundesliga tedesca con il Bayern Monaco quattro anni dopo.