Agosto 3, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Analisi del mercato dei video on demand in Europa, 2021-2024

DublinoE il 30 giugno 2021 /PRNewswire/ – file Video on Demand (VOD) in formato . Europa 2021-2024: il nuovo standard” Rapporto aggiunto a ResearchAndMarkets.com Mostrare.

Entrate totali del segmento video on demand in Europa occidentale Crescerà costantemente da 10.655 milioni di euro nel 2020, che è per molti versi sbalorditivo, a 18.031 milioni di euro nel 2024, mantenendo una crescita media annua a due cifre del 12%.

VOD in Europa2021-2024: il nuovo standard È uno studio unico per comprendere i principali cambiamenti nell’industria dei contenuti e la convergenza di Europa.

Il 2020 ha visto la crescita di SVOD a uno dei tassi più veloci mai registrati, con più abbonati aggiunti che in qualsiasi altro momento della storia. L’accelerazione del taglio dei cavi e il passaggio allo streaming video durante la pandemia ha portato a una transizione più rapida del previsto ai servizi on demand su scala globale. Pertanto, per la prima volta in assoluto, più persone a livello globale pagheranno per servizi video online rispetto alla pay-TV e il conseguente aumento della spesa per lo streaming video significa che i video online sono diventati la principale fonte di entrate TV e video in tutto il mondo.

Il 2021 sarà l’anno della transizione verso la nuova normalità, rafforzando tutte le abitudini sociali e di consumo che abbiamo vissuto negli ultimi 12 mesi.

Lo sport sarà il nuovo settore che vedrà un massiccio ingresso per gli OTT nel mercato dei contenuti. Il panorama del calcio Big Five in Europa (Regno Unito, GermaniaE il SpagnaE il Italia E il Francia) cambierà drasticamente nei prossimi anni. In soli 48 mesi il VOD passerà dal 6% della spesa totale per i diritti media al 24%, molto di più. miliardi di euro.

Dal prossimo anno, più della metà di tutti i contenuti calcistici per la Premier League e la Champions League saranno disponibili per gli abbonati tramite servizi a banda larga. Dopo questo scenario, i ricavi dei diritti TV sportivi dovrebbero raggiungere oltre 71 miliardi di euro entro il 2024 Europa. Rimarranno i diritti calcistici più redditizi, che passeranno da 11 miliardi di euro a 27 miliardi di euro in questo periodo, grazie soprattutto ai diritti nei primi 5 campionati europei e agli introiti massicci e in crescita di operatori come Amazon e DAZN se il 2018 fosse un punto di svolta. Il 2019 è l’anno dell’espansione e il 2020, quindi, segna un punto di svolta nella storia relativamente breve del video on demand in Europa.

Il rapporto di ricerca prevede che il trend del 2020 continui, anche se a un ritmo leggermente più lento, e si traduca in un aumento significativo delle entrate, favorendo un modello di business in particolare, on demand on demand. Di conseguenza, l’analista prevede entrate VOD in Europa occidentale In costante aumento, con un tasso di crescita medio annuo del 12%.

READ  Papa Francesco torna in Vaticano 10 giorni dopo l'intervento

In termini di quota di mercato, TVOD crescerà molto meno e la sua importanza diminuirà negli anni successivi. Pertanto, nel 2024 SVOD rappresenterà l’87% delle entrate totali, mentre TVOD rappresenterà il restante 13%.

L’impatto del COVID-19 sui video on demand

La pandemia ha accelerato le tendenze dello scorso anno, aumentando il consumo di video in streaming. In particolare: il tempo trascorso da uno è costantemente aumentato, il che ha incoraggiato le persone a rimanere in casa durante i lunghi periodi che sono trascorsi in lockdown per godersi sempre di più l’home entertainment; In categorie specifiche, meno inclini all’uso della tecnologia digitale, come proporre la prova gratuita durante la pandemia un grande incentivo per conoscere e utilizzare per la prima volta i servizi VOD; Poiché sempre più persone rimangono a casa, guardando lo schermo tutto il giorno, le ore di punta sono cambiate con la visualizzazione distribuita in modo uniforme tra le ore del giorno.

Di conseguenza, i servizi su richiesta sono diventati più popolari, espandendo il loro impatto su tutti Europa occidentale Famiglie, accesso al mercato di massa in molti paesi.

Pertanto, l’analista ha registrato un aumento molto consistente delle acquisizioni e quindi dei ricavi nel 2020, in modo inaspettato e senza precedenti, come risultato di tutte le tendenze di cui sopra, insieme alla rapida crescita di Disney+ e altri VOD. Servizi il cui lancio è previsto per la fine dell’anno. In effetti, se il 2017 è stato l’anno della svolta e il 2018 è stato l’anno dell’espansione, il 2020 segna un punto di svolta nella storia relativamente breve del video on demand in Europa.

Guardando al futuro, nei prossimi tre anni (2021-2024), l’analista prevede ulteriori fattori chiave che guideranno lo sviluppo del video on demand: innovazione tecnologica (5G, big data e intelligenza artificiale); dal lato dell’offerta (crisi della pay tv, nuovi spettacoli, forte ripresa e incentivi alla produzione nazionale); Lato della domanda (consumo, social media, ecc.). Di conseguenza, i video on demand a pagamento vedranno un’ulteriore riduzione delle differenze che rimangono all’interno Europa occidentale Regioni come VOD raggiungeranno il mercato di massa in qualsiasi paese già nel 2021.

READ  ViacomCBS International Studios firma un accordo di coproduzione strategica con il gruppo italiano Lyon Films (Exclusive)

Principali argomenti trattati

1. Introduzione

2. Riepilogo esecutivo

3. L’era post-COVID-19: dalla resilienza alla crescita

  • 2021: è tempo per il mio passaggio alla nuova normalità?
  • L’impatto dell’epidemia su settori selezionati
    • E-Commerce
    • Comunicazione (traffico) e streaming video
    • i giochi

4. Impatto della pandemia sul settore dei video on demand

  • SVOD e TVOD: il passaggio definitivo dalla trasmissione alla banda larga
  • Produrre

5. Cambio di gioco VOD sportivo

  • Panoramica di mercato
  • Mercato sportivo VOD in Europa
  • Evoluzione del mercato dei diritti calcistici on demand in Europa
    • Regno Unito
    • Germania
    • Spagna
    • Francia
    • Italia
  • Atleti principali OTT

6. Segmento di video su richiesta in Europa

  • Sommario
  • Casi migliori, attori chiave e analisi per paese

7. Prospettive di mercato

  • Entrate pay-on-demand
  • Entrate da un’operazione: TVOD
  • Entrate degli abbonamenti: SVOD
  • Entrate VOD nei principali paesi: The Big Three (FranciaE il Germania, Regno Unito)
  • Entrate VOD in altri paesi

società citate

  • Amazon
  • una mela
  • lusso sportivo
  • Brit Box
  • BT Sport
  • Canale +
  • Comcast
  • dazn
  • Disney
  • undici sport
  • ESPN
  • Eurosport
  • Sito di social network Facebook
  • Flusports
  • app google
  • HBO Max
  • HULU
  • io seguo
  • Gwen
  • Max Cattedrali
  • Mediapro
  • Mediaset
  • MyCujoo
  • Netflix
  • Ora TV
  • arancia
  • Di base
  • pavone
  • Rakuten TV
  • RMC
  • cielo
  • Telefonica
  • Viaplay
  • Youtube

Per ulteriori informazioni su questo rapporto, visita https://www.researchandmarkets.com/r/182hkm

Contatto per i media:

Ricerca e Mercati
Laura Wood, direttore, mentore
[email protected]

Per gli orari di ufficio EST, chiama +1-917-300-0470
Per Stati Uniti/Canada, chiamare il numero verde +1-800-526-8630
Per gli orari di ufficio GMT, chiama +353-1-416-8900

Fax USA: 607-646-1904
Fax (fuori dagli USA): +353-1-481-1716

FONTE Ricerca e mercati

Link correlati

http://www.researchandmarkets.com