Settembre 27, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Alpaca britannico Geronimo macellato a causa della tubercolosi bovina

La vita di un alpaca di nome Jeronimo è in bilico dopo che è stato testato due volte con una malattia “virulenta” in grado di influire sulla salute degli animali nel Regno Unito.

Geronimo ha condotto una vita sana da quando è stato importato dall’alpaca Helen MacDonald dalla Nuova Zelanda nel 2017, dopo essere risultato negativo alla tubercolosi bovina prima di intraprendere il viaggio, Sydney Morning Herald menzionato.

I suoi successivi test positivi per la malattia hanno causato un tumulto in tutto il paese, con McDonald che ha implorato ferventemente di essere testato per la terza volta.

Ha presentato un ricorso pubblico dopo che il suo caso è stato archiviato presso la Corte Suprema il 29 luglio, dopo che un giudice si è pronunciato a favore di “presunta malattia”.

L’agricoltore ritiene che i primi due test abbiano dato falsi positivi e teme che Jeronimo possa ricevere un’iniezione letale da un giorno all’altro nell’ambito del programma “test and macellazione” del Regno Unito.

Cerca di sopprimere qualsiasi animale con la malattia per evitare che si diffonda ad altri animali.

Mentre gli esperti di salute degli animali sostengono che le possibilità che i test di Geronimo forniscano falsi positivi erano molto scarse, MacDonald ha sostenuto l’uso di un test diverso.

Migliaia di persone in tutto il paese hanno ascoltato il suo appello e hanno persino visto i manifestanti andare a Downing Street lunedì per sostenere l’alpaca di sei anni.

Il primo ministro Boris Johnson ha chiarito che non avrebbe interferito nel caso, con un portavoce che ha affermato che il test utilizzato era “un test molto specifico, affidabile e affidabile”.

READ  Trovata una coppia morta a letto di sospetta avvelenamento da monossido di carbonio

Da allora il padre di Johnson ha espresso opposizione all’inerzia di suo figlio, sostenendo che Jeronimo sembra “sano come tutti fuori” su JB News lunedì.

“Questo è un animale che è ancora sano dopo quattro anni ed è ancora vivo”, ha detto. “Non può essere giusto non fare un altro test.”

Inoltre, più di 106.000 persone hanno Ho firmato una petizionen Chiedere al Primo Ministro di intervenire nella strage, che doveva iniziare il 5 agosto.

Senza intervento, la signora MacDonald non avrebbe avuto altra scelta che l’eutanasia di Geronimo, farlo fare al veterinario o affrontare una squadra di sterminio inviata dal segretario all’ambiente George Eustis.

MacDonald, che è un’infermiera veterinaria, ha detto che continuerà a difendere Jeronimo.

“Non violeremo la legge, ma difenderemo ciò che è giusto e ciò che il governo vuole fare a un animale sano non è giusto. Siamo sotto assedio e nessuno dorme”, ha detto. il Sole.

Artisti del calibro dell’attrice Joanna Lumley e del presentatore televisivo inglese Chris Packham si sono uniti alla sua campagna.

“Avendo trascorso cinque anni con lui, Helen deve aver sviluppato un legame emotivo. La sua determinazione ha reso questo un caso di prova per molti alpaca del Regno Unito”, ha detto Packham.

Ha aggiunto che come infermiera veterinaria, la signora MacDonald era consapevole che i test per la tubercolosi bovina non erano sempre affidabili.