Giugno 29, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Almeno 12 persone sono state uccise e 15 ferite in una ressa in un santuario religioso nel Kashmir Indian indiano

Una folla in un famoso santuario indù nel Kashmir controllato dall’India ha ucciso almeno 12 persone e ne ha ferite altre 15 il giorno di Capodanno, hanno detto i funzionari.

I primi rapporti indicavano che un alterco tra un gruppo di devoti ha portato allo scontro sabato all’inizio del santuario di Mata Vaishnav Devi, quando decine di migliaia di indù si sono radunati per rendere omaggio nella città di montagna di Katra, vicino alla città meridionale di Jammu.

“È successo qualcosa vicino a una delle porte e mi sono trovato in mezzo alla folla”, ha detto Mahesh, che ha dato un solo nome.

“Ho soffocato e sono caduto, ma in qualche modo sono riuscito a rialzarmi.

Il capo della polizia Dilbaj Singh è stato citato dall’agenzia di stampa Press Trust of India secondo cui le autorità hanno risposto rapidamente e la questione è stata ripristinata immediatamente tra la folla.

I funzionari hanno detto che il pellegrinaggio è ripreso dopo circa quattro ore. Era in corso un’indagine.

Gli agenti di polizia annotano i dettagli delle vittime fuori dall'ospedale.
Le autorità si sono affrettate a rispondere e a controllare la folla per consentire la ripresa del pellegrinaggio.(Afp: Chani Anand)

Caricamento in corso

Un altro devoto, Prianch, ha detto di essere arrivato con 10 amici da Nuova Delhi venerdì sera per visitare il santuario. Ha detto che due dei suoi amici sono morti tra la folla.

Il primo ministro indiano Narendra Modi ha espresso le sue condoglianze in un messaggio su Twitter.

“Molto triste per la perdita della vita a causa della fuga precipitosa”, ha scritto Modi.

I pellegrini viaggiano spesso a piedi per raggiungere il tempio in cima alla collina, che è uno dei santuari più visitati dell’India settentrionale.

Le ondate mortali di folla sono abbastanza comuni durante le feste religiose indiane dove enormi raduni, a volte milioni, coprono piccole aree con poche misure di sicurezza o di controllo.

Nel 2013, i pellegrini in visita a un tempio per un popolare festival indù nel centro di Madhya Pradesh si sono calpestati a vicenda nel timore che un ponte fosse crollato, schiacciando a morte almeno 115 persone o morendo nel fiume sottostante.

Più di 100 fedeli indù sono morti nel 2011 in un fuggi fuggi durante un festival religioso nello stato meridionale del Kerala.

AP

READ  Angus Taylor promuove i combustibili fossili al Glasgow Climate Summit COP26 | politica australiana