Ottobre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Al leader italiano della protesta del Green Pass è stato vietato di trasferirsi in un’altra città

L’operaio portuale triestino è stato recentemente bandito da Roma per un anno.

Stefano Puzzer, leader di una protesta No Green Pass di alto livello a Trieste, è stato bandito da Portino per tre anni dopo aver preso parte a una protesta No Vox in un ospedale della piccola città del nord Italia.

Puzzer si è unito alla protesta di mercoledì mattina, che ha visto circa 100 attivisti No Vox riunirsi all’ospedale S. Maria degli Angeli in solidarietà con gli operatori sanitari sospesi per aver rifiutato un ordine del governo di vaccinare contro il Govt-19.

I Waxers dell’opposizione intendevano “occupare” l’ospedale ma la loro notizia è stata intercettata dalla polizia la sera prima, e hanno interrotto una protesta non autorizzata, riporta il quotidiano italiano. Corriere della sera.

La protesta No Vax fallita in ospedale è stata ampiamente condannata dai politici locali della circostante regione Friuli-Venezia Giulia.

Sandra Savino, vicepresidente del partito di centrodestra Forza Italia, ha dichiarato: “Il tentativo di occupare l’ospedale è un passaggio da patetiche storie popolari a comportamenti criminali”, chiedendo tolleranza zero per “alcuni di questi irresponsabili delinquenti”.

Il vicesindaco di Pordenone, Emanuele Loperfido, ha dichiarato all’agenzia Ansa: “L’occupazione dell’ospedale sta ostacolando il lavoro degli operatori sanitari che si dedicano quotidianamente a salvare vite umane, cosa che nella nostra città non avremmo mai potuto immaginare”.

Buser, arrivato al termine della protesta, ha parlato con alcune decine di persone fuori dall’ospedale prima di essere portato alla stazione di polizia cittadina.

In un video dopo essere stato rilasciato dalla questura di Portinone, l’implacabile sirena ha detto: “Ovviamente sono un criminale molto pericoloso in Italia.

READ  Cipro potrebbe riflettere l'attacco NPL all'Italia con "bad banking"

Puzzer ha detto che Portionon ha sostenuto la sua presenza nella protesta: “Si tratta di una riunione di medici sospesi, che insieme al loro legale hanno chiesto un appuntamento con il direttore sanitario perché volevano segnalare i medici che da mesi lavorano in ospedale senza vaccini. .”

“Poi sono venuto” – ha detto – “come segno di unità”.

L’ordine restrittivo di Puzzer arriva un mese dopo essere stato bandito da Roma per un anno per aver organizzato una protesta non autorizzata nella centrale Piazza del Bobolo.

Il premier italiano Mario Draghi ha collocato alla Camera dei Comuni di Roma cinque sedie con i nomi di Papa Francesco, Stati Uniti, Cina e Unione Europea e si è detto pronto per i colloqui.

Il 30 novembre Puser si è recato alla sede delle Nazioni Unite a Ginevra, dove non ha presentato una serie di denunce, tra cui il nulla osta di polizia per il porto di Trieste e la sua espulsione da Roma.

Puzzer è considerato un eroe dal movimento No Green Pass, che è contro ogni dipendente statale in Italia che è tenuto a portare un certificato che dimostri che è stato vaccinato, risultato negativo o guarito da Covit-19.

Con Più dell’85 percento Le persone di età superiore ai 12 anni vengono ora vaccinate due volte, con il governo che ha recentemente vietato le proteste No Vox e No Green Pass dai centri urbani di tutta Italia.