Luglio 2, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Al largo delle coste italiane si sviluppa il progetto eolico galleggiante da 1.2 gigawatt

Falck Renewables e BlueFloat Energy hanno stretto una partnership paritaria per costruire parchi eolici galleggianti al largo delle coste italiane.

La nuova partnership segna anche l’inizio dell’iter di approvazione del primo progetto a Buglia, noto anche come Kylia Energia, nell’offshore di Brindia.

La capacità installata di Kylia Energy sarà di circa 1,2 GW, che equivale al consumo di 3,5 milioni di dHz all’anno di un milione di famiglie italiane, evitando l’emissione in atmosfera di due milioni di tonnellate di anidride carbonica ogni anno. Si prevede che il progetto creerà 4.000 posti di lavoro diretti durante la fase di produzione, assemblaggio e costruzione.

Gli sviluppatori del progetto inizieranno il processo di approvazione per il parco eolico marino galleggiante di Kylia Energia con la documentazione del Ministro per la Trascendental Ecologica, che inizierà con una consultazione iniziale, e il progetto sarà seguito da un processo spontaneo di valutazione dell’impatto per sviluppatori e valutazione di impatto ambientale.

Contestualmente sarà presentata una richiesta di concessione marittima al Ministro delle Infrastrutture e all’Autorità Portuale del Mare Adriatico Meridionale.

Folk ha ribadito che l’importanza strategica di Buglia nel contesto nazionale e nel business plan degli sviluppatori è stata confermata da un primo studio per un secondo parco eolico galleggiante nella regione.

Falck Renewables e BlueFloat Energy si impegnano a impegnarsi in anticipo con le comunità locali e locali. Gli sviluppatori hanno avviato il processo di consultazione e discussione delle proposte di progetto in una serie di incontri con gli stakeholder locali, che proseguiranno durante tutto il processo di sviluppo del progetto.

Tony Lupo, il CEO di Falck Renewables ha dichiarato: “Oggi portiamo in Italia la tecnologia della brezza marina galleggiante, dimostrando il nostro impegno nel raggiungimento di obiettivi sostenibili attraverso l’implementazione di tecnologie innovative.

Questa partnership crea una forte presenza locale e un primato di sviluppo che Falk può rinnovare in Italia.

READ  'Non riesco a smettere di pensare alle mie sorelle': i parenti degli afghani deportati in Italia hanno paura di tornare a casa

Entrambe le società vedono una forte energia fluttuare nell’aria marina in Italia, considerando le sue caratteristiche costiere e la profondità dei suoi mari, la produzione di energia rinnovabile utilizzando la tecnologia del vento marino galleggiante contribuirà in modo significativo all’energia nazionale. Cambiamento e autonomia regionale nel pieno rispetto degli ecosistemi.

Carlos MartinIl CEO di Bluefloat Energy ha dichiarato: In qualità di sviluppatore aeronautico globale con un’esperienza unica nel settore dell’eolico galleggiante, siamo desiderosi di contribuire allo sviluppo di questo settore in Italia. La nostra recente esperienza nello sviluppo di un progetto di parco eolico galleggiante in Spagna con Park Tramundana fornisce preziose informazioni sulle sfide uniche della creazione di questo tipo di progetti nella regione del Mediterraneo. Ora ci avviciniamo al mercato italiano con un partner con punti di forza e capacità permanenti per fornire un piano di livello mondiale per implementare il cambiamento energetico nella regione.