Agosto 3, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Akeimang-Padu: come Quattro Asamova mi ha aiutato a stabilirmi in Italia

I due giocatori ghanesi hanno condiviso lo spogliatoio insieme durante il loro periodo con l’Udinese di Serie A

L’ex nazionale ghanese Emmanuel Aguirre-Badou ha spiegato come il centrocampista Quadro Assamova lo abbia aiutato ad ambientarsi in Italia.

Il 30enne, che faceva parte della squadra dei Black Starlets che ha vinto la Coppa del Mondo FIFA U20 2009 in Egitto, ha prestato al Recretivo in Spagna lo stesso anno prima di passare alla Serie A italiana. Nel 2010 ha trascorso gran parte della sua carriera da giocatore nell’Udinese.

Padu, che nel suo primo viaggio in Italia sostiene di aver faticato con la lingua, ha ringraziato Assamova, che all’epoca giocava nell’Udinese, per averlo aiutato a sistemarsi.

“Fortunatamente per me, quando sono arrivato all’Udinese ho incontrato Quato Asamoah lì. Era il mio anziano in nazionale e mi ha aiutato a sistemarmi bene a causa della barriera linguistica con cui mi parlava”, ha detto Badu. GHOne TV Come citato Calcio Ghana.

“Se l’allenatore mi dà qualche informazione, mi porta a pranzo e a cena. Mi aiuterà se voglio comprare qualcosa. Mi aiuterà se voglio mandare qualcosa alla mia famiglia.

“Gradualmente mi sono sentito a mio agio con la lingua, quindi sono grato che Assamova mi abbia aiutato a stabilirmi bene in Italia”.

Commentando la sua esperienza complessiva con la Serie A, Padhu ha dichiarato: “La Serie A italiana è stata molto dura, ma quando ho lasciato il Ghana per l’Europa stavo già giocando per i Black Stars, con giocatori come Sally Mundari, Michael Asian e John Paints. . Asamo Qian e altri giocatori esperti, penso di avere esperienza, quindi non ho faticato molto per ottenere l’esperienza per giocare in Serie A. “

READ  Consulenza della Banca d'Italia sulle opportunità di limiti di credito basati sul mutuatario per i prestatori diretti | Livelli di Hogan

Attualmente svincolato, Padhu è alla ricerca di un nuovo club da quando si è separato dall’Hellas Verona lo scorso anno, ma ha detto in una recente intervista che prenderebbe in considerazione anche l’allenamento quando il giocatore appenderà le scarpe da gioco.

“La formazione è un’opzione, ma voglio essere un club scout. Se posso essere un scout [former side] Udinese [on whose books he was from 2010 until last year] In Africa è fantastico”, ha detto Padhu.

“Ho un buon rapporto con l’Udinese, quindi posso parlare con loro e vedere come va. Conosco molti allenatori in molti club.

“La formazione è la mia seconda strada. Non ero preparato per essere l’amministratore delegato di un club perché non avevo esperienza a quel livello. “

All’inizio di gennaio, Baadu ha annunciato il suo ritiro dal calcio internazionale con il Ghana, un altro segno che la sua carriera stava volgendo al termine.

Ten si è unito al Verona poco prima dell’inizio della scorsa stagione in prestito stagionale con la volontà di acquistare, e ha rivelato 10 presenze in Serie A, il suo tempo a Verona è stato pesantemente appesantito da problemi di salute e forma fisica.

Padu ha già giocato per Persepolis in Turchia, Berekam in Arsenal e Arsenal in Ghana.