Settembre 18, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

AirAsia si scusa dopo che i commenti del CEO thailandese si sono diffusi ai dipendenti

Un dirigente di una compagnia aerea è stato costretto a scusarsi dopo che un video trapelato diffuso online mostrava l’amministratore delegato che insultava un dipendente.

Secondo quanto riferito, l’amministratore delegato di Asia Aviation General Limited (AAV) Tasapun Bielefeld, che è anche presidente di Thai Air Asia, ha insultato un dipendente mentre faceva una domanda durante una riunione municipale virtuale.

Il video mostra l’impiegata che parla quando il signor Bielefeld l’ha bruscamente interrotto e ha chiesto: “Qual è la tua giusta domanda, dai”.

L’impiegato il cui nome non è stato rivelato ha provato a chiedere di nuovo, quindi ha intervenuto: “Qual è la tua domanda, dai. Non parlare troppo, troppo per parlare”.

L’incidente, che si dice sia avvenuto all’inizio di questo mese, da allora si è diffuso sui social media con un utente che ha descritto la voce come “deludente” mentre altri hanno descritto il video come “vergognoso”, “spregevole” e “completamente incomprensibile”. .”

Un utente di Twitter che ha pubblicato il video ha dichiarato: “Sono scioccato, inorridito e indignato nel vedere questo video del mio amico che mostra irrispettoso CEO di AirAsia Thailand in un municipio diretto dell’azienda e frequentato da più di 500 persone”.

“Sono disgustato e disgustato, e sono anche stupito di vedere come l’egoismo maschile e paternalistico sia tollerato in un’azienda come AirAsia”.

A seguito dello scambio imbarazzante, il CEO di AirAsia Tony Fernandez si è scusato per l’incidente, ma non ha spiegato perché non ha difeso il dipendente quando è successo durante il municipio virtuale.

“Questa non è la cultura che vogliamo in AirAsia. Secondo quanto riferito, Fernandez ha detto ai media locali che quello che ha fatto è sbagliato e si è scusato. vibrazione.

READ  Trovata una coppia morta a letto di sospetta avvelenamento da monossido di carbonio

“Naturalmente il linguaggio usato non era corretto”, ha detto Fernandez, “ma conosco Tasabun… Avrebbe detto lo stesso a un impiegato di sesso maschile”.

Nonostante il contraccolpo sui social media sullo scambio, alcuni utenti di Twitter si sono chiesti se lo snippet dell’incontro fosse stato preso fuori contesto e forse le persone stessero esagerando.

Oltre al CEO di AirAsia Tony Fernandez, altri partecipanti alla videochiamata sono il capo digitale di AirAsia Irene Omar e il capo dell’e-commerce Lim Bin Ji.