Dicembre 2, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Air Liquid ed Eni costruiranno stazioni di idrogeno in Italia

Le due società stanno collaborando per sostenere il movimento dell’idrogeno come una delle soluzioni per decarbonizzare il settore dei trasporti.


Air Liquide ed Eni hanno stretto una partnership con l’obiettivo di investire in infrastrutture che supportino l’espansione del movimento dell’idrogeno in Italia.

Le aziende hanno firmato una lettera finalizzata all’implementazione della distribuzione standard di una rete estesa di stazioni di rifornimento di idrogeno in Italia.

In primo luogo, questa collaborazione includerà lo studio di fattibilità e sostenibilità per lo sviluppo di una catena di approvvigionamento di idrogeno rinnovabile ea basse emissioni di carbonio che supporti il ​​mercato dei veicoli a celle a combustibile per operazioni pesanti e leggere. I partner individueranno anche posizioni strategiche per la creazione di stazioni di rifornimento di idrogeno in Italia.

“L’implementazione della rete di rifornimento di H2 è una pietra miliare importante in questo viaggio. Un’alleanza tra un leader nell’idrogeno con una società energetica globale integrata come Eni aprirà la strada per un accesso esteso all’idrogeno in Italia”, ha affermato Pascal Vinet, vicepresidente anziano.

La partnership migliorerà l’esperienza di Air Liquide lungo la catena del valore dell’idrogeno e l’esperienza di Eni nelle operazioni commerciali e di vendita al dettaglio e la disponibilità di una rete ampliata di stazioni di servizio.

All’inizio del 2022 Eni aprirà la prima stazione di rifornimento di idrogeno in Italia nell’ambiente urbano di Mestre (Venezia), seguita da una seconda a San Donato Milanese (Milano).

Contenuto relativo

Discutere