Maggio 21, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Africa: più della metà di tutte le emergenze di salute pubblica registrate negli ultimi due decenni sono legate al clima (OMS)

In occasione della celebrazione della Giornata Mondiale della Salute questo giovedì 7 aprile sotto il tema “Il nostro pianeta, la nostra salute”, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha annunciato di aver condotto un’analisi che mostra le emergenze legate al clima e gli eventi sanitari. Stanno aumentando in Africa, dove è stato segnalato un aumento del 25% degli eventi legati al clima tra il 2011 e il 2021, rispetto al decennio precedente.

Secondo questa organizzazione delle Nazioni Unite, queste emergenze sanitarie rappresentano più della metà degli eventi di salute pubblica registrati nella regione negli ultimi due decenni: il 56% dei 2.121 eventi di salute pubblica registrati nella regione africana tra il 2001 e il 2021 sono stati causati dagli agenti atmosferici. imparentato. La regione sta vivendo un aumento delle emergenze legate al clima.

“Il cambiamento climatico è una delle maggiori minacce per l’umanità. Le basi di una buona salute sono messe a repentaglio da eventi meteorologici sempre più gravi. In Africa, frequenti inondazioni, malattie trasmesse dall’acqua e vettori stanno esacerbando le crisi sanitarie. Dr. Matshidiso Moeti, OMS Regional Il Direttore per l’Africa ha dichiarato: Sebbene il continente contribuisca meno al riscaldamento globale, ne soffre tutte le conseguenze”.

L’analisi dell’OMS mostra che le malattie trasmesse dall’acqua sono state responsabili del 40% delle emergenze sanitarie legate al clima negli ultimi due decenni. In Africa, le malattie diarroiche sono la terza causa di malattia e di morte nei bambini di età inferiore ai cinque anni. Gran parte di questi decessi può essere prevenuta con acqua potabile sicura e adeguate condizioni igienico-sanitarie.

“L’OMS raccomanda che i governi, tra le altre cose, diano la priorità al benessere umano in tutte le decisioni principali, interrompano le trivellazioni per i combustibili fossili e nuovi sussidi, tassano gli inquinatori e attuino le linee guida dell’OMS sulla qualità dell’aria”, aggiunge l’organizzazione.

Anche il numero di disastri naturali è aumentato notevolmente dal 2010, con il 70% di tutti i disastri naturali verificatisi tra il 2017 e il 2021. Le inondazioni sono state l’evento più frequente, rappresentando il 33% di tutti i disastri naturali segnalati.

READ  Questa tecnologia può invertire il processo di invecchiamento e combattere i fattori di danno che lo influenzano

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’Africa deve affrontare anche altri impatti significativi sulla salute legati agli shock climatici, tra cui malnutrizione e fame dovute a condizioni meteorologiche avverse per la produzione agricola, difficoltà nella salute a lungo termine e nello sviluppo dei bambini, nonché altre malattie infettive come la malaria.

Therese Ntumba