Luglio 31, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Addison Ray e Charlie Jordan sostengono la richiesta di Idris Elba per la verifica dell’identità sui social media

Le star di TikTok Addison Rae e Charlie Jordan hanno parlato per sostenere i commenti dell’attore Idris Elba sulla verifica dei social media sulla scia di una petizione virale nel Regno Unito sulla questione.

Nell’era dei social media, chiunque può creare un account anonimo e pubblicare tutto ciò che vuole, un privilegio che può portare a esiti negativi, come si vede nei casi di molestie, bullismo e persino furto d’identità.

Questo problema è stato al centro delle conversazioni pubbliche la scorsa settimana, dopo che i netizen si sono radunati per firmare una petizione britannica chiedendo agli utenti di fornire la propria identità prima di iscriversi a qualsiasi forma di social media. Questo è successo dopo che le stelle del calcio inglese sono state oggetto di una serie di abusi razzisti online dopo che il paese ha perso contro l’Italia a Euro 2020.

Sebbene il governo del Regno Unito abbia approvato la petizione in precedenza, più di 300.000 persone l’hanno firmata e l’argomento non sembra essere ancora caduto dalla coscienza pubblica.

L’attore, rapper, produttore e scrittore britannico Idris Elba ha pubblicato una dichiarazione onesta sui social media che rafforza l’idea, affermando che “i social media sono come salire su un aereo e non dover mostrare un documento d’identità”.

“Se i codardi sono supportati da un velo di privacy e segretezza, i social media non sono un posto sicuro”, ha scritto. “È un aereo che consente ai passeggeri di indossare maschere. Se i codardi vogliono parlare di retorica razzista, dillo a tuo nome, non al tuo nome utente”.

Parecchi influencer di alto profilo sembrano simpatizzare con quel sentimento, inclusi artisti del calibro di Addison Ray e Charlie Jordan, che hanno ripubblicato e taggato la dichiarazione di Elba sulle loro storie di Instagram.

Sia Rae che Jordan hanno parlato in passato di molestie e bullismo su TikTok; Jordan ha affermato di aver ricevuto commenti che la incoraggiavano a farsi del male dopo aver condiviso un video del suo canto a maggio, mentre Addison Ray ha risposto a commenti “dolorosi” che abusavano del corpo più volte durante la sua carriera.

READ  Il drammatico ingresso dell'Italia nel Campionato Europeo accende la febbre del calcio al Festival di Cannes

Sebbene non sia certo se i governi del mondo adotteranno presto un sistema di identificazione per i social media, è chiaro che le piattaforme pubbliche hanno sicuramente un problema di molestie e le star stanno parlando nella speranza che qualcosa cambierà.