Settembre 23, 2021

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Acrobati e scoiattoli usano il parkour per spostarsi (studio)

I salti acrobatici degli scoiattoli si basano su calcoli complessi in frazioni di secondo e questi roditori sviluppano strategie sorprendenti, a volte simili a quelle utilizzate nella disciplina urbana del parkour, secondo un nuovo studio pubblicato giovedì sulla prestigiosa rivista Science.

Gli scienziati dell’Università della California, Berkeley, hanno costruito percorsi a ostacoli personalizzati per capire meglio come gli scoiattoli regolano i loro movimenti in volo per evitare cadute fatali.

Sperano che questa ricerca possa un giorno aiutare a sviluppare robot più agili.

“Gli scoiattoli hanno una combinazione di caratteristiche che li rendono così interessanti: da un lato, la loro natura acrobatica, i loro meccanismi biologici e i loro muscoli forti, che possono essere utilizzati per salti più volte le dimensioni del loro corpo”, ha detto Nathan Hunt. , autore principale dello studio, ha spiegato all’AFP.

“D’altra parte, le loro capacità cognitive. Hanno un’ottima memoria, sono molto creativi e sono molto bravi a trovare soluzioni ai problemi”, ha aggiunto.

Il team di ricerca ha usato le arachidi per attirarli. I trespoli sono impostati per imitare i rami degli alberi, costringendo gli animali a saltare diverse distanze per ottenere la loro ricompensa.

Gli scienziati hanno voluto notare come gli scoiattoli prendano le loro decisioni di fronte a un difficile compromesso: avvicinarsi al bordo dei blocchi riduceva la distanza per saltare ma danneggiava la loro stabilità, riducendo allo stesso tempo la spinta che potevano usare, poiché la piattaforma era a quel tempo. instabile.

Di conseguenza, gli scoiattoli preferivano alzarsi dalla base del posatoio, soprattutto quando i “rami” sono meno rigidi. La flessibilità dei posatoi si è rivelata sei volte più importante nel prendere una decisione rispetto alla distanza da percorrere.

READ  Il riscaldamento globale danneggia l'intelligenza dell'animale?

Nessuno scoiattolo è caduto durante l’esperimento, grazie alle varie strategie – e ai loro artigli affilati.

L’innovazione più sorprendente: per i salti più difficili, invece di sparare direttamente al bersaglio, gli scoiattoli usavano la parete laterale come palcoscenico di “rimbalzo”, utilizzando quindi la tecnica del parkour, disciplina resa popolare dagli Yamakase in Francia negli anni ’90.

Quando i rapaci inseguono gli scoiattoli, il loro volo può essere riprodotto da pochi centimetri, il che è probabilmente il motivo della loro agilità, secondo Nathan Hunt.

“È divertente che questo studio sia stato pubblicato, perché le persone vedono spesso gli scoiattoli nei loro giardini”, dice. E lui stesso non poteva fare a meno di avere altre idee di esperienze osservandole, ammette.