Dicembre 5, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Abruzzo, Italia premiata come “Regione del vino dell’anno” 2022 dagli appassionati di vino

Tradizioni agrarie e pastorali intrise di innovazione, bellezze naturali e la notevole diversità dei vini sono la forza di questa regione riconosciuta nella famosa rivista americana. Con il premio Wine Star, l’Abruzzo si posiziona tra le principali regioni vinicole del mondo.

Ortona, 14 novembre 2022 – Ogni anno, la rivista Wine Enthusiast premia gli attori più influenti nel settore del vino e degli alcolici con Wine Star Awards in varie categorie. Per il “Wine District 2022”, l’Abruzzo ha battuto Marlborough, Nuova Zelanda, Southern Oregon/Rogue Valley, Oregon, Yoko Valley, Argentina e SL o Coast, California, principalmente grazie alle loro “tradizioni secolari ricche di innovazione”.

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Associazione Vini d’Abruzzo Alessandro Nicodemi, “Una nuova generazione di vignaioli è apparsa anche nelle cantine più storiche cambiando lo stile e la filosofia di produzione. Per il consorzio si tratta di un risultato importante del processo di accreditamento abruzzese tra le grandi regioni vinicole italiane”.

Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato alle tante sorprese che questa regione ha da offrire, come hanno spiegato gli organizzatori del concorso che hanno definito l’Abruzzo una “gioiello nascosto” per i più ferventi finofili; Dai suoi villaggi incontaminati ai suoi paesaggi pittoreschi pieni di cascate, fiumi e castelli storici. La famosa regione vinicola è diventata anche una meta ambita per i viaggi sostenibili, sottolineando un legame molto forte con la cultura, le persone, la gastronomia e la musica locali.

“Siamo molto orgogliosi di questo riconoscimento – ha proseguito Nicodimi – che pone la nostra regione ai vertici di un così prestigioso riconoscimento. Questo è sicuramente il risultato dell’opera di promozione dell’Abruzzo in un mercato così importante come quello degli Stati Uniti, che il Consorzio ha condotto in questi anni con costanza e determinazione attraverso un’intensa attività di PR, caratterizzato e promosso il territorio.”

READ  "Super Mario" si fa carico dell'eredità fascista di Mussolini mentre l'Italia cerca finalmente di riformarsi

I vini abruzzesi sono cresciuti costantemente in popolarità nel mercato statunitense grazie al fatto che onorano le loro terre: il famoso e forte vino rosso ottenuto dalle uve Montepulciano d’Abruzzo; squisito vino bianco a base di Trebbiano Abruzese; E, naturalmente, la rosa Cerasuolo d’Abruzzo sta riscuotendo un crescente interesse da parte dei consumatori americani.

I Wayne Star Awards saranno presentati e celebrati il ​​30 gennaio 2023 a San Francisco.

Informazioni sul Consorzio Totila Viennese d’Abruzzo

Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo (Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo) è un’associazione senza scopo di lucro, composta da tutti gli enti che fanno parte delle DOC e IGT, che ha lo scopo di tutelare, promuovere e curare gli interessi legati alle denominazioni di origine regionale, le attività del Consorzio, giorno dopo giorno, con la massima determinazione. Questa stessa determinazione messa in campo dai suoi 210 soci – viticoltori, vignaioli e imbottigliatori, che da sempre puntano sulla qualità – nel loro lavoro: dalla cura del vigneto alla precisione nel girare le uve, dalla diligenza nell’invecchiamento all’attenzione alle esigenze del cliente.

Non c’è regione in Europa come l’Abruzzo in cui più del 30% del suo territorio sia protetto da quattro parchi (tre nazionali e uno regionale), decine di riserve naturali e aree protette. Non è quindi un caso che il consorzio, che da anni tutela una delle risorse più autentiche del territorio, abbia scelto come simbolo l’aquila: un animale dal forte istinto protettivo, come gli abruzzesi.

Per maggiori informazioni visita https://www.vinidabruzzo.it/it/il-consorzio/