Dicembre 3, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

Abbiamo partecipato al primo “gioco jam” Rendez-vous nella storia di Blois

Per la prima volta dal suo inizio, Rendez-vous de l’histoire ha ospitato “game jam”, una maratona di creazione di videogiochi, dal 23 al 25 settembre. Uno dei giochi creati riceverà un premio durante il festival, dal 7 al 9 ottobre.

Prova il Festival Interceltico:
Festival Interceltico Lorient 2022

Immagina: stai vagando per la vasta distesa di Halle aux Grains de Blois. Salendo al piano superiore, si raggiunge la galleria che si affaccia sullo spazio centrale. Con discrezione, sbatti la testa attraverso la porta di ciascuna delle stanze che si apre sull’altro lato.

Ho pensato a un arcivescovo Reims“Emette un suono nella prima stanza.”Sarà interessante interpretare il ruolo di uno dei suoi scagnozzi, che sta indagando su una cospirazioneNella seconda, qualcuno ha un dubbio:Questa meccanica non mi piace molto, ho l’impressione che aggiunga una sfida un po’ inutile al giocatore.“Nel terzo caso, vieni accolto da una tavola piuttosto intimidatoria ricoperta di istruzioni informatiche:”No, ma puoi lasciare commenti, non influiscono sul tuo codice, non preoccuparti.

Atmosfera divertente, soprattutto perché non ti piacciono davvero gli Halle aux grains, ma in uno spazio 2D progettato da zero per assomigliare a questo.

Questo è il server Città delle radicicreato dall’associazione ‘La scienza fa la sua parte’ per la prima volta gioco della marmellata Appuntamento nella storia di Blois. France 3 è riuscita a spingere le porte virtuali per mostrarti dietro le quinte di questo festival prima del festival.

READ  La pelle mimetica in gomma mostra un comportamento intelligente ed elastico

Così, gioco della marmellata, Che cos’è ? Sebbene la frase sia letteralmente intraducibile, ha grosso modo il significato di “maratona di creazione di videogiochi”. Di norma, il principio è semplice: mettiamo insieme sviluppatori e artisti per 24, 48 o anche 72 ore, dando loro lavoro e specifiche.

principio di questo marmellata È quasi identico, con una sfumatura: la partecipazione di storici, spesso medici o dottorandi, esperti in campi specifici come “le Figlie di Luigi XV”, “la colonizzazione dell’Indocina” o “i flussi commerciali sotto l’Impero Romano”.

Le partite sono state divise in nove squadre la sera del 23 settembre, accompagnate dalle “guide” della federazione, con l’obiettivo di presentare le partite del 25 a partire dalle 18, nel weekend a sangue virtuale. Il punto di partenza per ogni gioco dovrebbe essere l’argomento della tesi del ricercatore corrispondente.

Questa domenica, alle 18:00, ogni storico ha avuto tre minuti per presentare, con immagini di supporto, lo sviluppo del gioco durante il fine settimana. In una bicicletta testuale virtuale, ma davanti a un pubblico molto reale, composto da poche decine di persone coinvolte nel progetto.

in fineTutte le squadre sono state in grado di consegnare una partita che si è conclusa in un modo o nell’altro in tempo. in Decreto precedenteIn questo gioco giocherai nei panni del governatore della provincia romana della Dalmazia, incaricato di investigare e portare giustizia in una provincia travagliata. in Storia della/e nazione/eSarai un giornalista cipriota, coinvolto nelle crescenti tensioni all’interno della società tra i gruppi nazionalisti greci e turchi. più semplice, in disse il reDevi solo sopravvivere per vincere. solo problema : Vivi alla corte di Enrico VIII.

READ  Florent Bagni guarito? Notizie incoraggianti da Kendji Girac

Oltre alla gioia della creatività, la sfida è anche quella di connettersi con l’ambizione originale di Rendez-vous de l’histoire: rendere la ricerca storica accessibile a quante più persone possibile. “Alcuni argomenti erano molto popolari, altri erano un po’ più difficili da promuovere“Ammette William Brough, insegnante di storia e videografo del canale “Storia nei giochi” e uno di mentori Responsabile delle squadre di supporto. “Ma per alcuni possono essere facilmente usati in classe o usati come attività in un museo.

Sembra che con ogni gioco affollato, la qualità dei giochi aumentiAggiunge Paul Grasland-Mongrain, Presidente e Fondatore ‘La scienza fa la sua parte’. “Ora gli sviluppatori torneranno senza dubbio sui giochi pubblicati per correggere alcuni bug, ma hanno già fissato uno standard molto alto.Appassionato di videogiochi,Ne crea alcuni lui stesso), questo dottore in biofisica ha fondato l’associazione nel 2019 e organizza regolarmente questo tipo di eventi sulla promozione.

Da parte degli sviluppatori oltre che degli storici, tutti i partecipanti che abbiamo potuto intervistare sono stati entusiasti, come Pierre Le Moyl, specializzato nella questione delle storie nazionali cipriote. “Il più difficile, infatti, è l’affare del venerdì sera, sta andando un po’ in tutte le direzioni‘, spiega in un ipotetico vicolo.Partiamo con tante idee, ma alla fine dobbiamo mantenerne solo una.

Tecnicamente e tecnicamente la stessa storia. “Lavorare con uno storico è stato molto divertente‘”, osserva Solenne Marty, la graphic designer responsabile della creazione di tutto lo spazio virtuale in cui si trova gioco della marmellata ha luogo. “Amo le storie, amo che vengano raccontate e trovo eccitante che il giocatore possa adattarle dinamicamente e persino arricchirle.

Sono esperti nel loro campo, ma non sempre sanno come spiegarlo facilmente‘”, osserva lo sviluppatore Maxime Barnier. questo processo “Ti permette di creare un dialogo per trovare il modo giusto per raccontare questa storia.” E il, finalmenteper l’interesse del grande pubblico per la decolonizzazione, la lunga storia dei Giochi Olimpici o gli intrighi del XVe secolo.

Per scoprire i videogiochi sviluppati questo fine settimana, vai su file itch pagina itch.io gioco della marmellata, o nella Biblioteca Abbé Grégoire de Blois il 7, 8 e 9 ottobre. Come ogni anno dal 2019, numerosi convegni e workshop saranno nuovamente dedicati ai videogiochi.