Novembre 30, 2022

NbaRevolution

Covid crisi politica in Italia

7 cittadini del Bangladesh muoiono mentre si recano in Italia

Sette cittadini del Bangladesh sono stati identificati come morti per il freddo pungente mentre si recavano dalla Libia all’Italia.

Le loro identità sono state rilasciate domenica, hanno detto i funzionari dell’ambasciata del Bangladesh a Roma.

I defunti sono stati identificati come Imran Hossain, Ratan, Shafayet, Zahirul, Poppy del distretto di Madaripur, Sasad del distretto di Sunamganj e Saiful del distretto di Kishorganj.

Secondo l’ambasciata del Bangladesh a Roma, fonti italiane hanno confermato che 273 dei 287 migranti a bordo della nave erano bengalesi, sette dei quali sono morti, e il resto erano egiziani.

Un team di due membri dell’Ambasciata del Bangladesh a Roma ha parlato con altri immigrati e ha confermato le loro identità.

Tuttavia, nessuna identificazione è stata ricevuta dalle autorità italiane.

Sette corpi di cittadini bengalesi sono già stati inviati ad Agrijento (località in Sicilia) e sono tenuti all’obitorio fino al momento della deportazione e della sepoltura.

L’Ambasciata del Bangladesh a Roma, che ha ricevuto informazioni sul tragico incidente del 25 gennaio, è in costante contatto con le autorità italiane competenti per raccogliere informazioni reali dal Bangladesh, tra cui due Console Generali Onorari del Bangladesh, Catania e Palermo, per intraprendere le azioni appropriate. Page, ha affermato venerdì sera la Missione del Bangladesh a Roma.

Un team di due membri, guidato dal Md Arfanul Hoque, un consulente (assistenza al lavoro), è arrivato sull’isola italiana di Lampedusa il 26 gennaio, insieme a un conoscente italiano.

L’assessore al Lavoro ha incontrato il 27 gennaio Prestibino Salvador (fuori dall’ufficio del sindaco), vicesindaco di Lampedusa.

Durante l’incontro, le due parti hanno discusso della tragedia e delle possibili strategie e disposizioni per prevenirla in futuro e dello stretto coordinamento tra la parte italiana e l’ambasciata.

READ  Covit-19: Italia, Francia, Olanda ed Europa si oppongono alle nuove restrizioni