Kevin Durant, Golden State Warriors

Warriors, Durant sull’essere capitano all’ASG: “Preferirei lo facesse qualcun’altro”

Con il nuovo format per l’All Star Game 2018 ognuna delle due conference avrà un capitano , ovvero il giocatore con più voti per ognuna, che dovrà decidere i suoi compagni di squadra. Kevin Durant ha dichiarato che non è interessato a ricoprire questo ruolo: “Non voglio farlo. Preferirei lo facesse qualcun’altro. È bello essere un All Star, ma tutto quello che ci gira attorno… Voglio solo andare là e giocare la mia partita. Il nuovo format è un modo diverso e creativo di organizzare le cose ed è bello per i fan, ma per quanto mi riguarda lascerò che le squadre le scelga qualcun’altro”.

Durant è stato recentemente superato da Stephen Curry nelle votazioni della western conference, il quale ha dichiarato: “Perché no? Sarei il primo a introdurre il nuovo sistema. Al campetto da ragazzo vuoi sempre essere quello che sceglie le squadra, perchè significa che sei qualcuno. Sarebbe una bella situazione e voglio vedere che squadre verrebbero fuori”.

Di tutta risposta Durant ha detto: “Bene, stasera andrò su twitter a ottenere tutti quei Steph Curry #NBAVote” ridendo.



Ingegnere milanese classe '95, amante non troppo precoce del basket, ma sicuramente colpito nel segno dalle sue storie. Einstein diceva "I have no special talents. I am only passionately curious." ed è questa curiosità che mi ha spinto verso The Game, ma anche verso tutto ciò che magicamente gli si può collegare: musica, cinema, letteratura, arte, scienza...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *