Avery Bradley

Pistons, Bradley: “Non sono stato sorpreso della trade, era un’eventualità”

Avery Bradley ormai è nella Lega da 8 anni, e ha imparato sulla sua pelle quanto la NBA sia effettivamente un business. Ai microfoni di Bleacher Report, infatti, la guardia appena arrivata ai Detroit Pistons in cambio di Morris ha dichiarato che la trade non l’ha sorpreso: “Il mio concetto di lealtà non è stato minato. Quando i Big 3 [Allen, Garnett e Pierce] se ne andarono fu un colpo duro, così come quando se ne andò Rajon [Rondo]. Avevo già avuto contatti con la dirigenza, e sapevo che quello sarebbe potuto essere il mio ultimo anno; alla fine questa trade è stata una vittoria per entrambe le parti, sia per me sia per Boston”.



Veneziano, classe 1999. Di professione faccio il tifoso dei Timberwolves e della Juventus, nel tempo libero faccio l'hater dei Lakers e sono caporedattore di NbaRevolution. Se qualcuno conosce dei rituali tribali per vincere una Champions o per arrivare ai Playoff, mi contatti al più presto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *