Heat, Waiters s’infiamma contro Gobert: “Non sono un giocatore sporco”

Dion Waiters si è infervorato contro Rudy Gobert, il quale, dopo la partita tra Utah Jazz Miami Heat di questa notte, ha pubblicato un tweet in cui implicitamente accusava la guardia degli Heat di essere un giocatore sporco. L’episodio scatenante sarebbe stato il tentativo di recupero di una palla vagante da parte di Waiters. Nel tuffo il giocatore degli Heat si è scontrato con il centro dei Jazz, causandogli un infortunio al ginocchio che lo terrà fuori per almeno un mese. “Non sono mai stato un giocatore sporco in tutta la mia carriera. Mi sono solo tuffato per prendere il pallone, quindi ditegli di parlare di altro. Ho fatto una giocata di pallacanestro, lui invece è andato sui social. Non sono tipo da fare queste cose, ditegli di mettersi l’anima in pace, noi abbiamo vinto, loro hanno perso.  Non sono mai stato un giocatore sporco in vita mia e se lui pensa questo che venga a dirmelo in faccia, non su un social network”, queste sono state le parole accese di Waiters.



Ingegnere milanese classe '95, amante non troppo precoce del basket, ma sicuramente colpito nel segno dalle sue storie. Einstein diceva "I have no special talents. I am only passionately curious." ed è questa curiosità che mi ha spinto verso The Game, ma anche verso tutto ciò che magicamente gli si può collegare: musica, cinema, letteratura, arte, scienza...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *