Enes Kanter

Enes Kanter saluta Oklahoma City e fa un appello: “Battete i Golden State Warriors per me”

Enes Kanter è da poche ore un nuovo membro dei New York Knicks, il lungo è infatti coinvolto nella trade che porta Carmelo Anthony agli Oklahoma City Thunder. In seguito all’accordo ha voluto salutare tutti postando un video sul suo profilo Twitter ufficiale, un ultimo messaggio di saluti caratterizzato però anche da un appello decisamente particolare: “Non so nemmeno da dove cominciare. Provo talmente tante cose in questo momento e non credo che riuscirò a esprimerle tutte. Quindi voglio cominciare dicendo grazie. Grazie a Sam Presti, ai miei compagni, al mio “fratello di baffi” Steven Adams, allo staff della squadra e all’intero stato dell’Oklahoma. Perché quando ho perso la mia famiglia e il mio paese (riferimento alle tristi vicende con il dittatore turco Erdogan, n.d.r.), voi siete stati la mia casa e la mia famiglia. E’ per questo che l’organizzazione e l’intero stato dell’Oklahoma saranno per sempre nel mio cuore. Come seconda cosa… Per favore, battete i Golden State Warriors per me. Per favore, sarò davanti alla TV per quella partita, quindi fatelo per me. E’ tutto quello che mi sento di dire adesso. Non sono arrabbiato, capisco che è un business. Spero di avere una grande stagione con i Knicks.”



Ventitreenne italoamericano diviso tra Firenze e Los Angeles e visceralmente innamorato della palla a spicchi. Ho sempre pensato che niente sarebbe mai stato come il Mamba, poi è arrivato LaVar Ball.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *