Dwyane Wade e l’ipotesi del ritiro: “Non so se giocherò l’anno prossimo”

Dwyane Wade ha sorpreso tutti affermando che non è sicuro di prolungare la sua carriera di un’altra stagione, introducendo l’ipotesi di un ritiro al termine dell’attuale regular season. “Non so. Ho parlato con le persone che stanno intorno a me e ho detto loro che ragionerò alla fine della stagione e vedrò come mi sento. E’ il primo anno in cui arriverò in estate con questa mentalità. Negli anni passati sono sempre stato un free agent, oppure uscivo da un contratto per cercarne un altro. Questa invece è la prima estate in cui posso affermare che vedrò semplicemente come mi sento e in che direzione sta andando la franchigia, poi vedrò cosa fare. Onestamente non ci sto pensando tanto. Qualsiasi cosa sceglierò di fare, sarò sereno con me stesso. Sarà una mia scelta“, ha affermato la star dei Miami Heat, che ha poi continuato parlando del fatto che, al di là di tutto, il suo ritorno in maglia Heat gli renderà facile la scelta da fare: “Dovrò vedere se avrò ancora il desiderio di giocare. Ci sono comunque altre cose che ci vanno di mezzo. Quando si va avanti con gli anni ci si prepara in maniera diversa alle partite, si cura il proprio corpo in maniera diversa. Bisogna capire se si è in grado mentalmente di affrontare un’intera stagione dando il proprio massimo, senza poi mollare le cose a metà. Il fatto che io sia tornato qua a Miami sicuramente renderà la decisione più facile, in quanto so che tutti vogliono il meglio per me“.



Veneziano classe '98. Grande appassionato di basket (anche se seguo in generale praticamente ogni sport), ma anche di musica e film. Sono cresciuto inseguendo la figura di Kobe Bryant e ho due frasi preferite riguardo lo sport: "Hard work beats talent when talent fails to work hard" (Kevin Durant) e "Ever tried. Ever failed. No matter. Try again. Fail again. Fail better" (Samuel Beckett).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *