Toronto e Houston sono inarrestabili, Miami è maledetta per LeBron James




Sono 8 le partite andate in scena nella notte NBA, con in primo piano le vittorie degli Houston Rockets e dei Toronto Raptors. I texani centrano il decimo successo consecutivo annientando i Bulls, i canadesi invece consolidano il primo posto ad Est vincendo contro i Nuggets e riscattando la pesante sconfitta subita contro i Clippers. Restando nella Eastern Conference è importantissimo il successo dei Wizards che, ancora privi di Wall, battono gli Spurs e confermano il sesto posto. Il risultato più clamoroso è certamente quello maturato tra Heat e Cavs: continua infatti la maledizione di LeBron James a Miami (dalla Decision 2.0 il Prescelto non ha più vinto contro gli Heat) e il team dell’Ohio non riesce a sbancare l’America Airlines Arena a causa di un Kelly Olynyk decisivo. Vincono anche i Pacers che con un grande Oladipo, abbattendo dei Warriors ancora privi delle loro star.

Ad Ovest invece il risultato più importante è certamente la vittoria dei Blazers, che grazie ad un Lillard in formato MVP riescono a sbancare New Orleans nonostante le sontuose prove di Holiday e Davis. Infine, i Clippers mantengono vive le speranze playoff e vincono contro i Bucks sempre più oggetto misterioso della Lega, e nei bassifondi della classifica c’è la vittoria dei Mavericks contro i Kings.

Chicago Bulls-Houston Rockets 86-118

Bulls: Markkanen 22, Valentine 12, Kilpatrick 12. Rimbalzi: Vonleh 12, Portis 8, Payne 8. Assist: Valentine 3.

Rockets: Gordon 31, Ariza 21, Green 14. Rimbalzi: Tucker 8, Green 7, Nenè 7. Assist: Paul 10, Johnson 5.

San Antonio Spurs-Washington Wizards 106-116

Spurs: Aldridge 13, Forbes 12, Mills 11. Rimbalzi: Gasol 6, Lauvergne 5. Assist: Forbes 6, Mills 6.

Wizards: Morris 15, Porter 14, Meeks 13. Rimbalzi: Oubre 9, Gortat 8, Satoransky 8. Assist: Sessions 6, Beal 6.

Denver Nuggets-Toronto Raptors 110-114

Nuggets: Jokic 29, Millsap 20, Murray 15. Rimbalzi: Jokic 16, Lyles 5. Assist: Jokic 8.

Raptors: DeRozan 15, VanVleet 15, Valanciunas 15. Rimbalzi: Potl 8, Valanciunas 7. Assist: DeRozan 8, Lowry 8.

Cleveland Cavaliers-Miami Heat 79-98

Cavaliers: James 18, Hood 15, Calderon 11. Thompson 13, Nance 10, James 6. Assist: James 7.

Heat: Olynyk 19, Johnson 15, Richardson 15. Rimbalzi: Johnson 9, Winslow 9. Assist: Johnson 5, Dragic 5.

Portland Trail Blazers-New Orleans Pelicans 107-103

Blazers: Lillard 41, Nurkic 21, Turner 14. Rimbalzi: Nurkic 10, Aminu 10, Lillard 9. Assist: Lillard 6.

Pelicans: Davis 36, Holiday 21, Moore 11. Rimbalzi: Davis 14, Holiday 11. Assist: Holiday 11, Moore 7.

Indiana Pacers-Golden State Warriors 92-81

Pacers: Oladipo 24, Bogdanovic 17, Young 17. Rimbalzi: Young 10, Oladipo 6. Assist: Oladipo 6.

Warriors: Young 12, Iguodala 11, Cook 11. Rimbalzi: Looney 11, McGee 8. Assist: Cook 7, Bell 3.

Milwaukee Bucks-Los Angeles Clippers 98-105

Bucks: Antetokounmpo 26, Middleton 22, Bledsoe 14. Rimbalzi: Antetokounmpo 9. Assist: Antetokounmpo 7.

Clippers: Harris 19, Williams 16, Rivers 13. Rimbalzi: Jordan 16, Wallace 6. Assist: Harris 5.

Dallas Mavericks-Sacramento Kings 103 – 97

Mavericks: Barnes 20, Smith Jr. 19, Mcdermott 15. Rimbalzi: Kleber 9. Assist: Barnes 6, Smith Jr. 6.

Kings: Labissiere 19, Koufos 15, Hield 14. Rimbalzi: Labissiere 8, Jackson 8. Assist: Fox 6, Mason 5.

TOP

Damian Lillard (Blazers) – 41 punti ( 15/24 da due 3/9 da tre e 2/2 ai liberi) 9 rimbalzi 6 assist 4 rubate e 0 palle perse. I numeri non sono tutto nel basket ma questa volta spiegano perfettamente l’impressionante prova di Lillard contro i Pelicans. Il playmaker dei TrailBlazers, dopo qualche partita sottotono, riprende in mano la squadra e la porta alla vittoria in una gara molto complicata, segnando addirittura 20 punti nell’ultimo periodo.

Eric Gordon (Rockets) – Grande partita per Eric Gordon che, complice l’assenza di Harden, gioca una grandissima partita contro i Bulls: 31 punti (3/4 da due 8/13 da tre 1/2 ai liberi) 1 rimbalzo ed 1 assist per la guardia dei texani, che nel momento chiave della partita si conferma un atleta solido e sopratutto un vero e proprio cecchino.

FLOP

Jabari Parker (Bucks) – Pessima gara per Jabari Parker che non sembra ancora aver recuperato completamente dall’infortunio al ginocchio. Per il giocatore dei Bucks quella contro i Clippers è una gara sfortunata: i punti sono solo 2 (1/8 da due e 0/4 da tre) con 1 rimbalzo, 2 assist e 2 palle perse. Parker non trova mai il feeling giusto con la partita e non riesce ad essere incisivo.

CJ McCollum (Blazers) – Per fortuna Portland ha potuto contare su un grandissimo Lillard, perchè la prestazione notturna del buon McCollum è degna di un’impresa edile: solamente 7 punti per lui, con un decisamente pessimo 3/19 dal campo.



Aspirante giornalista, un giorno ho incontrato la palla a spicchi e me ne sono innamorato. Cerco di coniugare la mia passione per il basket con quella della scrittura. Tifoso dei Celtics grazie a Kevin Garnett e Paul Pierce sogno di visitare il TD Garden


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *