Troy Daniels, Phoenix Suns

Top&Flop: sorpresa Troy Daniels, Stephen Curry spento

Due gare erano in programma nella notte NBA, con il big match tra Boston Celtics e Golden State Warriors. Tra conferme e sorprese ecco i consueti Top&Flop.

TOP:

Jaylen Brown – Con 22 punti è il miglior marcatore dei Celtics in una gara di notevole importanza contro Golden State. Si fa sentire anche sotto canestro, prendendo 3 rimbalzi offensivi e 4 difensivi, oltre a stoppare 2 volte gli avversari.

James Harden – Altra mostruosa prestazione per il Barba, che totalizza ben 48 punti in un’uscita piuttosto agevole per i suoi Rockets. Serve inoltre 7 assist e ruba 2 palloni, tirando con il 12/22 dal campo, il 6/11 dall’arco dei 3 punti e con un perfetto 18/18 dalla lunetta.

Troy Daniels – Sorprendente prestazione del #30 di Phoenix, nonostante il netto ko. In 25 minuti mette a segno ben 23 punti con 7 triple realizzate su 13 tentativi, stabilendo un nuovo record di franchigia con 6 triple in un solo quarto.

FLOP:

Stephen Curry – Da uno come lui ci si aspetta sicuramente di più, a maggior ragione in delle gare così importanti. Produzione offensiva scarsa, soltanto 9 punti col 21.4% dal campo, il 22.2% dall’arco, non dei numeri che in genere troviamo affiancati al suo nome.

Marcus Smart – In campo 30′ non riesce ad incidere. Un solo punto per lui, peraltro ai liberi. Dal campo zero assoluto (0/7), qualcosa in più riesce a fare sotto l’aspetto difensivo (7 rimbalzi).

Mike James – Uscendo dalla panchina in questa circostanza non riesce ad essere d’aiuto ai suoi compagni. Dei 13 tentativi dal campo uno soltanto a segno, con 19′ a disposizione dovrebbe risultare maggiormente utile alla causa dei Suns.



“Il basket è l’unico sport che tende al cielo. Per questo è una rivoluzione per chi è abituato a guardare sempre a terra”. [Bill Russell]


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *