Cleveland Cavaliers-Toronto Raptors 128-110: con una grandissima prova di squadra Cleveland si prende anche Gara 2

Finalmente si sveglia tutta la squadra, e i risultati si vedono: i Cleveland Cavaliers annichiliscono i Toronto Raptors e si prendono anche Gara2, ribaltando completamente il fattore campo e mettendo in serissima difficoltà quella che era stata la migliore squadra a Est della regular season. Ottime la prestazione (oltre al solito James) di Kevin Love, che in una postseason opaca ha giocato una gara fantastica dopo essere stato confermato da centro.

Cleveland Cavaliers-Toronto Raptors 128-110 (2-0)

I padroni di casa, sospinti da un Air Canada Center come al solito caldissimo, partono cercando continuamente Jonas Valanciunas in post basso: il lituano attira aiuti e raddoppi, e quando può batte in 1 contro 1 il più piccolo Love: è principalmente grazie a questo fattore che i Raptors provano a scappare. I Cleveland Cavaliers, però, mettono in mostra tutto il loro talento offensivo: LeBron James gioca inizialmente più da facilitatore (finirà con 14 assist), e i suoi compagni sono bravissimi a muoversi senza palla (Love e Korver su tutti); a questo bisogna aggiungere un ottimo apporto di George Hill, in grado di battere costantemente il proprio uomo dal palleggio e concludere al ferro, e si ottiene il motivo per cui Toronto non si sia mai allontanata più di 9 lunghezze. La prima metà di gara finisce sul 61-63, conclusa da un pull-up di LeBron James dalla media quasi allo scadere.

Al ritorno in campo i Cavaliers continuano a martellare, ma alla festa si aggiunge anche LeBron James: il Prescelto si mette in proprio e comincia ad attaccare a testa bassa qualsiasi avversario gli venga messo contro da coach Dwane Casey. Siakam, Ibaka e soprattutto Anunoby non sanno dove sbattere la testa, e gli aiuti non servono a molto vista la grandissima giornata dei compagni di squadra: dei 43 punti del Re, 27 arriveranno nei 24 minuti finali. La panchina di Toronto (e soprattutto Fred VanVleet) non riesce a incidere come nella prima frazione, e Valanciunas sembra aver perso presa sulla partita: i Cavs scappano, vengono riacciuffati verso la fine del terzo quarto (-11) ma poi dilagano, arrivando fino al +23. Finisce 128-110 Cleveland Cavaliers, che si portano a casa anche la seconda partita della serie e il fattore campo, oltre a ritrovare Kevin Love.

Cavaliers: James 43, Love 31, Smith 15. Rimbalzi: Love 11. Assist: James 14.

Raptors: DeRozan 24, Lowry 21, Valanciunas 16. Rimbalzi: Valanciunas 12. Assist: Lowry 8.



Veneziano, classe 1999. Di professione faccio il tifoso dei Timberwolves e della Juventus, nel tempo libero faccio l'hater dei Lakers e sono caporedattore di NbaRevolution. Se qualcuno conosce dei rituali tribali per vincere una Champions o per arrivare ai Playoff, mi contatti al più presto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *