Boston Celtics-Cleveland Cavaliers 86-116: i Cavs reagiscono d’orgoglio e si prendono Gara3




Ci si aspettava una reazione d’orgoglio, e così è stato: i Cleveland Cavaliers si prendono Gara3 con una prestazione d’orgoglio da parte di tutto il roster e rimettono tutto in discussione, con una Gara4 che si preannuncia cruciale.

Boston Celtics-Cleveland Cavaliers 86-116 (2-1)

I giocatori di Boston si sono contraddistinti lungo tutta la serie per la loro resilienza: questa volta però la truppa di coach Stevens non riesce a resistere al parziale di 22-6 in poco più di 6 minuti di inizio partita dei ragazzi di Tyronn Lue. LeBron James è in controllo assoluto della situazione, tira solo quando ce n’è bisogno e gioca da facilitatore per i compagni, regalando anche qualche assist da urlo (finirà con soli 12 tiri dal campo e lo stesso numero di assit).

La vera nota positiva però sono i gregari della squadra dell’Ohio, che finalmente rendono come dovrebbero e aiutano James a trainare la baracca: nessuno esplode in modo particolare, ma tutto il quintetto base va in doppia cifra con anche un Korver da 14 punti dalla panca. Inoltre il tiro dalla lunga distanza entra con una costanza disarmante per qualsiasi difesa, e Boston non può farci nulla (17/34 da 3 per i Cavaliers).

La partita non cambia mai registro, e i Cavaliers rimangono sempre tra i 20 e i 30 punti di vantaggio: nel finale c’è spazio per tutte le panchine, ma la testa è già alla fondamentale Gara3: se i Cavaliers sapranno continuare su questa scia riusciranno a riportare la serie in parità, ma mai dare per morti questi Celtics.

Celtics: Tatum 18, Rozier 13. Rimbalzi: Horford 7. Assist: Smart 6.

Cavaliers: James 27, Korver 14, Hill, Love 13. Rimbalzi: Love 14. Assist: James 12.



Veneziano, classe 1999. Di professione faccio il tifoso dei Timberwolves e della Juventus, nel tempo libero faccio l'hater dei Lakers e sono caporedattore di NbaRevolution. Se qualcuno conosce dei rituali tribali per vincere una Champions o per arrivare ai Playoff, mi contatti al più presto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *