New Orleans Pelicans-Portland Trail Blazers 97-95: Portland si sveglia troppo tardi, Davis e Holiday saccheggiano il Moda Center




Alle 4:30 nostrane la palla a due dell’ultima Gara-1 di giornata: i New Orleans Pelicans fanno visita ai Portland Trail Blazers. Una serie indecifrabile e con tanto equilibrio sulla carta quella tra la terza e la sesta della Western Conference, che si apre al Moda Center la prima di minimo 4 battaglie tra due squadre molto diverse tra loro. Damian Lillard e Cj McCollum da una parte, Anthony Davis e i suoi comprimari di lusso dall’altra. Martedì notte Gara-2 sempre al Moda Center.

New Orleans Pelicans-Portland Trail Blazers 97-95 (1-0)

Gara-1 inizia con la palla a due vinta da Anthony Davis e con un ritmo molto veloce e pressante da parte dei Pelicans, che controllano l’andamento della partita pur facendo gran fatica a trovare il fondo della retina; la stessa fatica che fa l’attacco dei Blazers, i quali non riescono ad armare i propri leader, con la complicità anche di un’ottima difesa di New Orleans, con Holiday e Moore sugli scudi nel pressare sul perimetro. Primi 5 minuti molto particolari, con una partita che risulta piacevolissima pur avendo un 7/25 dal campo complessivo: come accennato prima Lillard e McCollum solo fantasmi, mentre Moore e Mirotic prendono bei tiri senza successo.

Dopo l’inizio difficile per tutti Nola mette la quarta grazie ad Anthony Davis, che rimane un rebus per la difesa di Portland per tutta la partita, e Jrue Holiday che segna canestri importanti. I secondi 12 minuti sono uno show completo degli ospiti, che giocano un secondo quarto quasi perfetto: ritmo comandato da Rondo, al quale piace correre e avere un lungo come Davis gli riesce con grande facilità, pressione a metà campo perfetta sui pericoli dal perimetro dei Blazers e parziale di 16-4 nei minuti finali per chiudere a +9 il primo tempo. I padroni di casa sono altamente insufficienti, buone risposte dalla panchina e dal solo Evan Turner, che all’intervallo lungo aveva gli stessi punti del resto del quintetto sommato, bravo ad attaccare dal post i difensori più piccoli di lui.

Il secondo tempo che si apre con il solito piano partita da parte dei Pelicans: correre. Sistema di gioco che gli riesce anche meglio visto l’improvviso riscaldamento della mano di Nikola Mirotic, che in transizione appena riceve palla spara da 3 punti muovendo solo la retina. A completare il tutto anche un paio di rubate di fila, con Portland che si ritrova magicamente sotto di 16. I Blazers riescono a rosicchiare qualcosina grazie a qualche canestro in più da parte di Lillard e McCollum, che finalmente sembrano sbrinarsi dopo un bel 1/15 complessivo dal campo. Partita che comunque sembra in pieno controllo degli ospiti anche nell’ultimo periodo, tant’è che Davis e soci si permettono addirittura tiri un po’ troppo forzati all’inizio dei 24. La difesa dei Blazers tuttavia, riesce finalmente a prendere le misure su AD, e NOLA non riesce più a segnare con la facilità dei due quarti precedenti. I padroni di casa, grazie a un presentissimo McCollum e ad un importante parziale di 10-0 nella seconda metà dell’ultimo periodo, riesce a ridurre la differenza ad un solo possesso di distanza sull’88-85. I Pelicans però non stanno a guardare e rispondono prima con Clark poi con Rondo, con Portland che tuttavia rimane attaccata al match grazie ad un gran canestro di Evan Turner e ad una tripla di McCollum (93-92). Per la franchigia di coach Stotts si presenta pure l’opportunità di passare in vantaggio a 50 secondi dalla fine, ma il contropiede viene stoppato da una grande giocata difensiva di Jrue Holiday. La partita viene decisa a 13 secondi dalla fine: due liberi di Davis per il +3, poi altra giocata difensiva di Jrue Holiday a stoppare, letteralmente, le speranze dei Blazers dopo la rimessa. Risultato finale 97-95 per i Pelicans, per la prima volta Davis vince una partita ai Playoffs, mettendo a segno un gran colpo esterno. Brutta batosta per i Blazers, che vedono un Lillard con la mano in congelatore (6/23 dal campo) e sbagliano troppi tiri (37.8%), svegliandosi poi troppo tardi per provare la partita.

Pelicans: Davis 35, Holiday 21, Mirotic 16, Clark 10. Rimbalzi: Davis 14, Mirotic 11, Assist: Rondo 17.

Blazers: McCollum 19, Lillard 18, Turner 13, Nurkic 11. Rimbalzi: Davis 13, Nurkic 11. Assist: Lillard 7.



Non posso vivere senza sport, in particolare senza basket, football e calcio. Mi diletto a praticarlo, mi piace raccontarlo e commentarlo. Scrivo per NbaRevolution perché è di un altro livello, tifoso Nuggets dal 2007.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *