LeBron James coinvolge tutti i suoi compagni al comeback sui Raptors, Howard fa 32+30 e Charlotte vince




Otto partite giocate nella notte italiana, scontri al vertice e partite importanti per le zone Playoffs ad Ovest: Cleveland rimonta Toronto grazie al suo Re, i 6ers con grandissima facilità archiviano i Grizzlies, Charlotte grazie a un super terzo periodo e un super Dwight Howard batte Brooklyn, Miami senza troppi problemi tiene a bada i Knicks, i Pelicans con una grande vittoria sui Pacers, Denver torna a muovere il proprio record in positivo, i Clippers fanno il colpaccio in casa dei Bucks.

Toronto Raptors – Cleveland Cavaliers 129 – 132

Non ci sono più parole per descrivere LeBron James, partita cinica e di prepotenza assoluta da parte sua e dal “comprimario del giorno” George Hill; Toronto spreca un ottimo primo tempo e si fa rimontare anche a causa della brutta serata al tiro di DeMar.

Partita che vede il suo risvolto più grande nei periodi centrali, il secondo per i Raptors che trovano l’allungo importante, il terzo per i Cavs che riaprono immediatamente la partita dopo il rientro dagli spogliatoi: Toronto si prende il vantaggio grazie alla panchina e alla poca difesa dei Cavs, Poeltl e Van Vleet sugli scudi, Cleveland rientra grazie a una prestazione offensiva praticamente impeccabile trovando punti dall’arco anche da Calderon e il 15/24 da 3 finale.

Raptors: Lowry 24, DeRozan 21, Poeltl 17. Rimbalzi: Valanciunas 8, Poeltl 8. Assist: Lowry 7.

Cavaliers: James 35, Love 23, Hill 22. Rimbalzi: Love 12. Assist: James 17.

Memphis Grizzlies – Philadelphia 76ers 105 – 119

Grizzlies: Selden 18, Davis 16, Brooks 14, Green 14. Rimbalzi: Davis 11. Assist: Chalmers 5.

76ers: Belinelli 15, Redick 15, Covington 15, Saric 15. Rimbalzi: Embiid 7, Simmons 7. Assist: Simmons 9.

Charlotte Hornets – Brooklyn Nets 111 – 105

Hornets: Howard 32, Walker 24, Lamb 17. Rimbalzi: Howard 30. Assist: Walker 6.

Nets: Russell 19, LeVert 14, Dinwiddie 13, Hollis-Jefferson 13. Rimbalzi: Allen 9. Assist: Russell 5.

New York Knicks – Miami Heat 98 – 119

Knicks: Kanter 23, Beasley 22, Burke 16. Rimbalzi: Kanter 13. Assist: Mudiay 4.

Heat: Olynyk 22, Johnson 22, Ellington 16. Rimbalzi: Olynyk 5. Assist: Olynyk 10.

Indiana Pacers – New Orleans Pelicans 92 – 96

Partita intensa e di grandissima cattiveria agonistica per tutti i 48 minuti, i Pelicans riescono a strappare la vittoria grazie al solito quarto quarto di grandissimo livello.

Anthony Davis è il solito protagonista, chiude la partita con il jumper dall’angolo difficilissimo, la stoppata – o quasi – sull’attacco successivo dei Pacers e il Tap In finale dopo lo 0/2 dalla lunetta di Holiday: dominante. Vittoria importante per la corsa PO e con un Mirotic così si può pensare in grande. Indiana tutto sommato ingoia il boccone amaro ma niente di così negativo per continuare la loro bellissima stagione e aver perso solo di 4 vista la bruttissima serata al tiro dei suoi può anche tirar fuori qualcosa di buono.

Pacers: Oladipo 21, Turner 13, Collison 11. Rimbalzi: Turner 10, Young 10. Assist: Collison 6.

Pelicans: Davis 28, Moore 23, Mirotic 15. Rimbalzi: Davis 13. Assist: Rondo 6.

Denver Nuggets – Chicago Bulls 135 – 102

Finalmente Denver torna alla vittoria in questo sprint finale di stagione, i Bulls sono solo lì per farti vincere e i Nuggets riescono a portare a casa buoni segnali.

Partita che si conclude praticamente subito con Denver che raggiunge prima la doppia cifra di vantaggio, poi il +20 e in fine anche il +31 a chiudere il primo tempo: il primo vero Millsap visto dal rientro, Jokic perfetto in attacco, Barton torna a segnare e Devin Harris continua a mostrare sicurezza e leadership dalla panchina. Continua il momento no di Jamal Murray che nelle 3 partite senza Gary Harris sta faticando molto.

Nuggets: Millsap 22, Jokic 21, Chandler 19. Rimbalzi: Millsap 8. Assist: Jokic 5, Barton 5, Harris 5.

Bulls: Felicio 16, Portis 15, Vonleh 14. Rimbalzi: Portis 8, Vonleh 8. Assist: Grant 7.

Los Angeles Clippers – Milwaukee Bucks 127 – 120

Clippers: Jordan 25, Rivers 22, Williams 19. Rimbalzi: Jordan 22. Assist: Williams 8.

Bucks: Middleton 23, Parker 20, Bledsoe 19. Rimbalzi: Henson 7. Assist: Bledsoe 8.

Washington Wizards – San Antonio Spurs 90 – 98

Wizards: Beal 21, Oubre Jr 21, Mahinmi 12, Porter Jr 12. Rimbalzi: Porter Jr 7. Assist: Satoransky 6.

Spurs: Aldridge 27, Anderson 16, Green 10. Rimbalzi: Murray 10. Assist: Anderson 4.

 

TOP:

LeBron James – Fresco fresco del premio di “Eastern Conference Player of the Week”, LeBron continua nelle prestazioni da vero e proprio tuttofare, leader dell’attacco e della difesa dei Cavs: l’unico che si salva nel momento no dei suoi, quello che brilla di più quando a fine partita si porta a casa la vittoria.

Dwight Howard – 32 punti e 30 rimbalzi, aggiunge 4 stoppate per non sbagliare e un terzo periodo da vero mattatore: schiaccia, prende falli e segna i liberi, difende, segna dal post e conduce i suoi alla super rimonta sui Nets.

Anthony Davis – “Big as usual” la grafica durante i liberi finali della partita, continua a macinare prestazioni su prestazioni e stasera in particolare fa tutto quello che serve per vincere una partita molto difficile e insidiosa.

FLOP:

DeMar DeRozan – Un finale di stagione sempre meno convincente per la stella dei Raptors che forse si sta risparmiando per i Playoffs della verità: tanta fatica al tiro anche se alla fine ne segna un paio importanti ma non sufficienti.

Bojan Bogdanovic – È il giocatore di sistema per i Pacers quindi quando fa fatica in attacco blocca di tanto il movimento di Indiana, brutta serata al tiro e il peggior +/- del quintetto titolare.



Non posso vivere senza sport, in particolare senza basket, football e calcio. Mi diletto a praticarlo, mi piace raccontarlo e commentarlo. Scrivo per NbaRevolution perché è di un altro livello, tifoso Nuggets dal 2007.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *