Gli Houston Rockets vincono gara 4 contro gli Utah Jazz.

Houston Rockets – Utah Jazz 100-87: Harden, Paul e compagni sempre in controllo vincono gara 4




Utah sembrava potesse essere un’avversaria più complicata per i Rockets di Harden e Chris Paul, dopo quella Gara-2 vinta a Houston, invece a Salt Lake City sono 2 le vittorie di fila della compagine di Mike D’Antoni. Sempre in controllo dall’inizio alla fine, la quarta sfida della serie viene vinta in scioltezza, come la partita precedente, e regala a Houston il match-point per sbarcare alle Conference Finals.

Houston Rockets – Utah Jazz 100-87 (3-1)

Ci mettono quasi 3 minuti i Jazz per trovare i primi punti e fin da subito si capisce la voglia dei Rockets di andare sul 3-1 e controllare la serie. A 5 minuti dalla fine del primo periodo il risultato dice 13-5 Houston con il solito Harden a dettare i ritmi di gioco. I Jazz fanno fatica a segnare dal primo al 48esimo minuto grazie alla super prestazione difensiva in area e sul perimetro dei ragazzi di D’Antoni. A fine gara i padroni di casa hanno tirato 7/29 da 3 e hanno subito 9 stoppate – di cui 6 di Capela – giusto per farvi capire quanto siano stati attenti i Rockets nella propria metà campo. L’attenzione difensiva diventa così il vero e proprio bandolo della matassa perché Houston pur iniziando la partita con i 30 punti di squadra nei primi 12′ e i 28 nel secondo periodo, farà tanta fatica nel terzo e quarto quarto a segnare così da far diventare fondamentale la difesa nei primi due atti della partita. I Jazz sembrano una squadra totalmente in mano ai Rockets, subiscono il massimo svantaggio sul -15 all’inizio del secondo quarto e diventa sempre più difficile la rimonta già all’alba della partita: Mitchell sbaglia tantissimo, Ingles non trova il bersaglio dalla lunga, Crowder non si è proprio presentato. Tutto sommato i Jazz riescono a ricucire fino al -5, soprattutto grazie a qualche errore di Houston, ma sarà l’unica vera occasione della partita per agganciare i Rockets perché, superata quella crisi, Harden&Co riusciranno sempre a tenere almeno 3 possessi di vantaggio su Utah. Partita che dopo il secondo quarto abbassa tantissimo il ritmo di gioco, il terzo e decisivo periodo vede i Rockets iniziare forti come al solito, Utah non riuscire a rispondere e anche importanti spazi di tempo dove nessuna delle due squadre riesce a segnare, rendendo poco godibile la partita. A 3 minuti dalla fine del 36esimo minuto, però, c’è anche il massimo vantaggio Houston a +19, segno del controllo totale della squadra texana. Adesso si tornerà appunto in Texas per quello che probabilmente sarà l’ultimo atto di una serie che si preannunciava più divertente. Houston è comunque consapevole che per raggiungere le Finals avrà a disposizione solo quest’anno.

Rockets: Paul 27, Harden 24, Capela 12. Rimbalzi: Capela 15. Assist: Paul 6.

Jazz: Mitchell 25, Ingles 15, Gobert 11. Rimbalzi: Gobert 10. Assist: Ingles 4.



Non posso vivere senza sport, in particolare senza basket, football e calcio. Mi diletto a praticarlo, mi piace raccontarlo e commentarlo. Scrivo per NbaRevolution perché è di un altro livello, tifoso Nuggets dal 2007.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *