Curry dà spettacolo contro i Clippers, un Antetokounmpo irreale salva i Bucks




Nottata NBA senza particolari sorprese quella appena passata, con gli Warriors che danno spettacolo in prima serata contro i Clippers e le vittorie di Boston, Detroit, Indiana, Cleveland, Milwaukee, Minnesota e Sacramento.

Golden State Warriors-Los Angeles Clippers 121-105

Warriors: Curry 45, Young, McGee 11. Rimbalzi: Green 12. Assist: Green, Iguodala 7.

Clippers: Williams 23, Jordan 15, Evans 13. Rimbalzi: Jordan 11. Assist: Evans 7.

Boston Celtics-Brooklyn Nets 87-85

Celtics: Irving 21, Tatum 14, Smart 11. Rimbalzi: Theis 10. Assist: Irving 4.

Nets: Dinwiddie 20, Harris, Carroll 10. Rimbalzi: Harris 12. Assist: Dinwiddie 3.

Houston Rockets-Detroit Pistons 101-108

Rockets: Paul 16, Ariza, Gordon 15. Rimbalzi: Capela 11. Assist: Paul 13.

Pistons: Harris 27, Smith 17, Buycks 16. Rimbalzi: Moreland, Harris 8. Assist: Moreland, Smith 4.

Chicago Bulls-Indiana Pacers 86-125

Bulls: Portis 15, Valentine, Markkanen 13. Rimbalzi: Markkanen, Valentine 5. Assist: Dunn 8.

Pacers: Oladipo 23, Sabonis 22, Leaf 15. Rimbalzi: Joseph 10. Assist: Oladipo 9.

Cleveland Cavaliers-Orlando Magic 131-127

Cavaliers: James 33, Love 27, Thomas 19. Rimbalzi: James 10. Assist: James 9.

Magic: Gordon 30, Payton 20, Fournier 18. Rimbalzi: Biyombo 11. Assist: Fournier, Payton 5.

Milwaukee Bucks-Washington Wizards 110-103

Bucks: Antetokounmpo 34, Bledsoe 21, Middleton 20. Rimbalzi: Antetokounmpo 12. Assist: Antetokounmpo 7.

Wizards: Beal 20, Gortat 17, Wall 16. Rimbalzi: Morris 10. Assist: Wall 16.

New Orleans Pelicans-Minnesota Timberwolves 98-116

Pelicans: Cousins 23, Davis 16, Holiday 13. Rimbalzi: Cousins 15. Assist: Cousins 5.

Timberwolves: Towns, Butler 21. Rimbalzi: Towns 16. Assist: Butler 8.

Denver Nuggets-Sacramento Kings 98-106

Nuggets: Lyles 19, Murray 18, Barton, Harris 17. Rimbalzi: Lyles 9. Assist: Jokic 10.

Kings: Fox 18, Cauley-Stein 17, Hield 14. Rimbalzi: Carter 8. Assist: Fox 7.

I mattatori della nottata sono sicuramente i già citati Antetokounmpo e Curry, che con le loro prestazioni devastanti hanno permesso alle proprie squadre di raggiungere la vittoria; rientra in questa categoria anche LeBron James che ha risposto presente quando è stato chiamato agli straordinari per battere i Magic di un ottimo Gordon. Deludono Houston e Denver, che perdono due partite decisamente abbordabili, e soprattutto Anthony Davis, che non sfrutta la non irresistibile difesa di Minnesota e condanna la sua squadra alla sconfitta.



Veneziano, classe 1999. Di professione faccio il tifoso dei Timberwolves e della Juventus, nel tempo libero faccio l'hater dei Lakers e sono caporedattore di NbaRevolution. Se qualcuno conosce dei rituali tribali per vincere una Champions o per arrivare ai Playoff, mi contatti al più presto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *