I Golden State Warriors vincono gara 2 contro i Cleveland Cavaliers.

Cleveland Cavaliers-Golden State Warriors 103-122: il Curry Show affonda i Cavs




Siamo a gara 2 delle NBA Finals, una partita che potrebbe dare speranza a LeBron James e compagnia, pareggiando la serie, oppure metterli in seria difficoltà, tornando a casa sotto di due. Andiamo a vedere come si è svolta.

Cleveland Cavaliers – Golden State Warriors 103-122 (0-2)

Partita che inizia subito forte per gli Warriors che con JaVale McGee mettono subito in difficoltà i Cavs con pick’n’roll rapidi e transizioni veloci. LeBron James e George Hill provano a reagire, ma sono ancora Curry e compagni, insieme a un ispiratissimo Kevin Durant, a tentare la nuova spallata portandosi sul +9 dopo la tripla di Klay Thompson. Cleveland non molla e dopo un timeout di coach Lue trova 5 punti da JR Smith che riavvicinano le due squadre. Poi Stephen Curry si inventa una super tripla, a cui risponde Kevin Love dopo rimbalzo offensivo. Il team dell’Ohio balla clamorosamente in difesa e i ragazzi di coach Kerr puniscono in transizione. LeBron e Love riavvicinano di nuovo i Cavaliers, ma sul finale Shaun Livingston e di nuovo Curry portano la situazione sul 32-28.

Il secondo quarto vede ancora gli Warriors partire forte e portarsi sul +9 con KD e Thompson. Hill (tripla) e Love (and one) riportano i Cavs a -4. Inizia ora però lo show di Golden State che con un super Livingston e ancora con una tripla di Curry riporta la doppia cifra di vantaggio tra le due squadre. Hill e il solito James (malgrado qualche errore di troppo) tentano di respingere l’ennesima spallata degli atleti di Oakland, ma il finale è tutto pro Warriors con le triple di Curry e i liberi di Durant alternati dal layup finale di LeBron James.

Il secondo quarto inizia con dei Cavs più più coraggiosi che recuperano parte dello svantaggio, ma Golden State si accorge di questo principio di rimonta e, grazie alle triple dei suoi giocatori, risponde colpo su colpo e il distacco si stabilizza sul +10. Cleveland, però, in attacco è decisamente più convinta, grazie anche a un ritrovato Kevin Love, e continua a recuperare sugli avversari fino a rientrare in partita sul -5. I padroni di casa però non ci stanno e dopo un po’ di tira e molla ristabiliscono il vantaggio sul +10, grazie a una tripla pesantissima di David West sul finale di quarto che porta il risultato sul 90-80.

L’ultimo periodo inizia con il botto. La tripla di James, e la doppia tripla di Curry accendono lo spettacolo alla Oracle Arena. Bruttissime notizie per i Cavs, dato che inizia il Curry Show e il #30 degli Warriors infila una tripla dietro l’altra con le difficoltà più disparate. Questi 4 minuti mettono virtualmente la parola fine alla partita poiché il distacco sale a 18 punti e i Cavs non danno nessun segno di poter recuperare. Da segnalare il record di Ray Allen raggiunto da Curry per il maggior numero di triple (9) in una partita di finale.

Cavaliers: James 29, Love 22, Hill 15, Thompson 11. Assist: James 13. Rimbalzi: Love 10, James 9.

Warriors: Curry 33, Durant 26, Thompson 20, McGee 12. Assist: Curry 8, Durant 7, Green 7. Rimbalzi: Durant 9, Green 8, Curry 7.



Aspirante giornalista, un giorno ho incontrato la palla a spicchi e me ne sono innamorato. Cerco di coniugare la mia passione per il basket con quella della scrittura. Tifoso dei Celtics grazie a Kevin Garnett e Paul Pierce sogno di visitare il TD Garden


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *