LeBron James prende per mano i Cleveland Cavaliers e sconfigge i Minnesota Timberwolves.

I Cavs tornano a vincere grazie a un maestoso LeBron James, non bastano questi Heat per battere Houston




Sono 5 le partite disputate nella notte in NBA. Oltre al rinvio tra Indiana e New Orleans, hanno giocato Detroit, che continua a vincere dall’arrivo di Blake Griffin, Miami, che mette in difficoltà i Rockets, ma Houston porta a casa una bella win, LeBron che stanco di questi Cavs decide di dominare i TWolves, i Jazz che non perdono più e San Antonio che vince in scioltezza sui Suns.

Brooklyn Nets – Detroit Pistons 106 – 115

Nets: Crabbe 34, Harris 18, Carroll 14. Rimbalzi: Allen 14, Carroll 12. Assist: Dinwiddie 11.

Pistons: Griffin 25, Johnson 19, Drummond 17. Rimbalzi: Drummond 27. Assist: Griffin 7.

Houston Rockets – Miami Heat 109 – 101

Una partita molto interessante da vedere, l’attacco contro la difesa, due squadre molto in forma e con un credo differente di pallacanestro. Houston porta a casa la vittoria forse per il talento in più, ma questi Heat in ottica Playoffs sono tanto fastidiosi.

Houston prende vantaggio nei primi 12 minuti con punteggio alto grazie a percentuali importanti dal campo e qualche punto in transizione. James Harden parte forte con 10 punti nei soli 5 minuti iniziali – finirà con 16 nel quarto – e i Rockets prendono una doppia cifra di vantaggio. Miami come al solito inizia la scalata rialzando il livello della difesa e grazie ai rimbalzi offensivi e, dopo i due quarti centrali torna a un solo possesso di svantaggio. Ultimo periodo punto a punto per i primi 5 minuti, poi Houston prende il +7 che spacca il morale degli Heat.

Rockets: Harden 41, Paul 24, Capela 13. Rimbalzi: Capela 8. Assist: Paul 7.

Heat: Richardson 30, Dragic 30, Whiteside 16. Rimbalzi: Whiteside 17. Assist: Dragic 6.

Minnesota Timberwolves – Cleveland Cavaliers 138 – 140

Big Match di serata tra Minnesota ormai realtà della propria conference e Cleveland nel buio più totale, il Re da solo contro tutti.

Partita a ritmi elevati come si può intuire dal punteggio, un overtime, tantissimo LeBron James. Attacco meglio della difesa per entrambe le squadre, percentuali oltre al 50%, partita a dir poco equilibrata con il primo e l’ultimo quarto speculari tra di loro proprio come i due periodi centrali. Prima LeBron sbaglia il game-winner alla fine dei regolamentari, poi si rifa vincendo sulla sirena nei supplementari con 4 punti in fila e la stoppata su Butler.

Timberwolves: Butler 35, Towns 30, Wiggins 19. Rimbalzi: Towns 10. Assist: Teague 15.

Cavs: James 37, Smith 20, Thompson 17. Rimbalzi: James 10. Assist: James 15.

Utah Jazz – Memphis Grizzlies 92 – 88

Jazz: Rubio 29, Hood 18. Rimbalzi: Gobert 12. Assist: Ingles 4.

Grizzlies: Harrison 23, Gasol 20. Rimbalzi: Green 7. Assist: Gasol 5.

San Antonio Spurs – Phoenix Suns 129 – 81

Spurs: Aldridge 23, Mills 18, Green 17. Rimbalzi: Aldridge 13, Gasol 11.

Suns: Len 14, Jackson 13, Bender 12. Rimbalzi: Chriss 10. Assist: Gray 7.



Non posso vivere senza sport, in particolare senza basket, football e calcio. Mi diletto a praticarlo, mi piace raccontarlo e commentarlo. Scrivo per NbaRevolution perché è di un altro livello, tifoso Nuggets dal 2007.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *