Boston stende anche Minnesota, Toronto sovrasta Milwaukee




Sono ben 10 le gare andate in scena nella notte NBA, con risultati che non hanno nulla di sorprendente. Boston stende Minnesota e infila la quinta vittoria di fila, i Raptors espugnano con decisione il parquet dei Bucks, Philadelphia a valanga su Detroit, Miami supera i Knicks dopo un overtime, Chicago la spunta su Dallas allo scadere, i Nuggets superano i Jazz, vittorie esterne per Wizards e Hornets, e, infine, giie casalinghe per Spurs e Blazers.

Minnesota Timberwolves-Boston Celtics 84-91

Timberwolves: Towns 25, Butler 14, Crawford 13, Wiggins 10. Rimbalzi: Towns 23. Assist: Butler 6.

Celtics: Smart 18, Irving 16, Rozier 14, Baynes 11, Brown 11. Rimbalzi: Baynes 10, Theis 10. Assist: Irving 8.

New York Knicks-Miami Heat 103-107

Knicks: Lee 24, Beasley 20, Porzingis 15, Kanter 14. Rimbalzi: Beasley 10. Assist: Jack 5.

Heat: Ellington 24, Dragic 19, Richardson 18, Johnson 16. Rimbalzi: Olynyk 10. Assist: Dragic 6.

Toronto Raptors-Milwaukee Bucks 129-110

Raptors: Ibaka 21, DeRozan 20, Valanciunas 20, Lowry 15. Rimbalzi: Valanciunas 13. Assist: Wright 7.

Bucks: Antetokounmpo 24, Brogdon 19, Bledsoe 17, Middleton 11. Rimbalzi: Maker 8. Assist: Middleton 7.

Chicago Bulls-Dallas Mavericks 127-124

Bulls: Dunn 32, Holiday 23, Markkanen 16, Nwaba 13. Rimbalzi: Mirotic 10. Assist: Dunn 9.

Mavericks: Matthews 24, Barnes 23, Nowitzki 19, Smith jr. 15. Rimbalzi: Barnes 7. Assist: Barea 9.

Phoenix Suns-San Antonio Spurs 89-103

Suns: Booker 21, Chriss 12, Jackson 11, Len 10, Daniel 10. Rimbalzi: Chandler 12. Assist: Ulis 6.

Spurs: Leonard 21, Ginobili 21, Forbes 16, Gasol 15, Bertans 12. Rimbalzi: Gasol 7. Assist: Parker 7.

Utah Jazz-Denver Nuggets 91-99

Jazz: Mitchell 15, Rubio 15, Favors 14, Hood 12, Sefolosha 10. Rimbalzi: Favors 10. Assist: Ingles 9.

Nuggets: Murray 26, Lyles 26, Harris 13, Barton 12. Rimbalzi: Jokic 10. Assist: Barton 8.

Washington Wizards-Memphis Grizzlies 102-100

Wizards: Beal 34, Wall 25, Morris 12, Scottt 10. Rimbalzi: Morris 17. Assist: Wall 9.

Grizzlies: Evans 26, Gasol 17, Chalmers 13, Green 11. Rimbalzi: Gasol 11. Assist: Evans 7.

Atlanta Hawks-Portland Trail Blazers 89-110

Hawks: Schroder 14, Prince 11, Ilyasova 9, Belinelli 8. Rimbalzi: Ilyasova 11. Assist: Schroder 4.

Blazers: McCollum 20, Lillard 14, Aminu 14, Davis 12. Rimbalzi: Nurkic 9. Assist: Lillard 6.

Charlotte Hornets-Los Angeles Lakers 108-94

Hornets: Walker 19, Lamb 17, Williams 16, Howard 15. Rimbalzi: Howard 10. Assist: Walker 7.

Lakers: Ingram 22, Randle 15, Lopez 11, Ball 11. Rimbalzi: Ingram 14, Randle 10. Assist: Ball 5.

TOP

Kris Dunn – Dunn è in un periodo di forma eccellente e stasera ha tirato fuori dal cilindro una prestazione ad altissimi livelli: 32 punti, 9 assist, 2 rimbalzi e 4 rubate con 12/17 al tiro, compreso un ottimo 4/5 da oltre l’arco, per portare i suoi Chicago Bulls alla vittoria.

Karl-Anthony Towns – Nonostante la sconfitta contro gli ottimi Celtics di quest’anno, KAT sforna una gara da 25 punti e 23 rimbalzi (career-high) condita con 2 stoppate. Il talento del Minnesota continua nella sua crescita e forse quest’anno lo vedremo all’opera ai playoff, se i Timberwolves vi accederanno.

Bradley Beal – Vittoria tirata per i Washington Wizards e Beal ne è protagonista con i suoi 34 punti, 5 rimbalzi e 5 assist con un decorosissimo 50% al tiro e da oltre l’arco. In accoppiamento con John Wall è lui che deve tirare le redini della squadra quando il gioco si fa duro.

FLOP

Avery Bradley – Detroit perde malamente a Philadelphia e l’Avery Bradley di stanotte non è minimamente vicino al giocatore visto lo scorso anno ai Celtics. Solo 4 punti per lui con un 2/8 dal campo denotano proprio una serata storta, come probabilmente lo  stata per tutta la squadra.

Jimmy Butler – Jimmy in Minnesota è quello che dovrebbe sopperire all’inesperienza dei giovani talenti della squadra, ma stanotte anche per lui è stata dura. Serata pessima al tiro con un 3/12 non da lui e nessuna tripla messa a segno, si salva giusto con tiri liberi (8/10) e 6 assist, ma quello che gli si chiede è molto di più.

Kentavious Caldwell-Pope – Nonostante il ritorno di Lonzo, i Lakers stanno attraversando un periodo buoio e così anche Caldwell-Pope. Il suo tabellino rasenta letteralmente lo zero in 20 minuti di gioco ad eccezione di una palla rubata.



Veneziano classe '98. Grande appassionato di basket (anche se seguo in generale praticamente ogni sport), ma anche di musica e film. Sono cresciuto inseguendo la figura di Kobe Bryant e ho due frasi preferite riguardo lo sport: "Hard work beats talent when talent fails to work hard" (Kevin Durant) e "Ever tried. Ever failed. No matter. Try again. Fail again. Fail better" (Samuel Beckett).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *