Victor Oladipo, Indiana Pacers

Al Horford e i Celtics stendono dei Pistons deludenti, Victor Oladipo è da brividi: 47 punti contro Denver




Sei partite disputate e una serie di sorprese non indifferenti, ecco ciò che ci ha riservato il Sunday Night NBA. Partiamo inevitabilmente dal Michigan dove i Celtics escono vittoriosi dalla tana dei Pistons, ma la notizia della notte stranamente è un’altra e arriva da Indianapolis: Victor Oladipo infila la bellezza di 47 punti (15 nel primo tempo, 26 nel secondo tempo e 6 al supplementare) conditi da 6 assist, 7 rimbalzi, 2 rubate e una stoppata per mandare al tappeto i Nuggets all’OT. Una prestazione che ci ricorda molto quella di ieri notte di James Harden. Bene anche Raptors, Timberwolves e Knicks, mentre i Pelicans battono i Sixers grazie alle prove super delle loro guardie: 34 punti per Jrue Holiday, 13 e 18 assist invece per Rajon Rondo.

Boston Celtics-Detroit Pistons 91-81

La partita della notte è stata inevitabilmente lo scontro d’alta classifica di Eastern Conference tra Pistons e Celtics, anche se i padroni di casa hanno indubbiamente deluso le aspettative di molti. Già, perché lo starting five di Detroit non è stato mai all’altezza delle aspettative, con Jackson e Drummond deludenti (per quest’ultimo addirittura zero punti nei primi 24′ giocati) e un Van Gundy obbligato a fidarsi della panchina per ottenere una produzione offensiva quantomeno decente. Ma partiamo dal principio.

La partita si rivela low-scoring fin dai primi minuti a causa delle ottime difese di entrambe le squadre (Boston è tra le migliori della Lega in ogni categoria nelle voci statistiche relative alla difesa), con il ritmo che resta basso e la motion offense di Brad Stevens che regala ai suoi un netto vantaggio. Quando i attaccano i Celtics infatti la palla e gli uomini si muovono che è un piacere, liberando così gli spazi necessari a chiudere il primo quarto con un positivo +8. Il secondo periodo si rivela più equilibrato grazie ad una panchina Pistons che gioca nettamente meglio dello starting five, all’intervallo quindi il parziale resta pressoché invariato.

Nel secondo tempo ci saremmo aspettati tutti una reazione dai padroni di casa, invece i problemi non vogliono saperne di finire: passa infatti quasi metà quarto prima che i Pistons segnino il loro primo canestro della seconda frazione, con Anthony Tolliver che pare l’unico capace di garantire la produzione offensiva necessaria per tentare la rimonta. Al Horford continua però a dominare in attacco, con l’ex Aron Baynes che fa suo ogni rimbalzo e Jayson Tatum che si conferma sempre di più un cecchino da dietro l’arco (ad oggi il migliore della Lega in percentuale da tre punti, quasi il 52%). Con Drummond e Jackson incapaci di reagire le speranze di vittoria dei Pistons diventano soltanto un lontano ricordo, Boston vince quindi agilmente grazie alla sua impeccabile difesa e aggiunge una Win al suo bottino stagionale.

Celtics: Horford 18, Irving 16, Brown 12, Smart 12. Assist: Horford 6. Rimbalzi: Baynes 13

Pistons: Harris 19, Tolliver 15, Bradley 12. Assist: Smith 5. Rimbalzi: Drummond 15

Denver Nuggets-Indiana Pacers 116-126 OT

Nuggets: Lyles 25, Harris 21, Barton 21, Chandler 18, Murray 13. Assist: Barton 9. Rimbalzi: Faried 11

Pacers: Oladipo 47, Turner 24, Young 18, Stephenson 12. Assist: Oladipo, Stephenson 6. Rimbalzi: Turner 8

Philadelphia 76ers-New Orleans Pelicans 124-131

76ers: Redick 28, Simmons 27, Johnson 16, Booker 16, Saric 13, Holmes 12. Assist: Simmons 10. Rimbalzi: Saric 11

Pelicans: Holiday 34, Davis 29, Cousins 23, Moore 14, Rondo 13. Assist: Rondo 18. Rimbalzi: Cousins 9

Dallas Mavericks-Minnesota Timberwolves 92-97

Mavericks: Barnes 19, Kleber 16, Barea 16, Matthews 14. Assist: Ferrell 7. Rimbalzi: Powell 6

Timberwolves: Towns 28, Butler 22, Crawford 16. Assist: Butler, Teague 5. Rimbalzi: Towns 12

Toronto Raptors-Sacramento Kings 102-87

Raptors: DeRozan 25, Ibaka 20, Lowry 15. Assist: DeRozan 9. Rimbalzi: Lowry 12

Kings: Randolph 19, Hield 17, Bogdanovic 15. Assist: Jackson, Mason 3. Rimbalzi: Randolph 11

Atlanta Hawks-New York Knicks 107-111

Hawks: Schroder 21, Ilyasova 20, Prince 17, Belinelli 13. Assist: Prince 5. Rimbalzi: Prince 8

Knicks: Porzingis 30, McDermott 23, Jack 19. Assist: Jack, Baker, O’Quinn 4. Rimbalzi: Porzingis 8



Ventitreenne italoamericano diviso tra Firenze e Los Angeles e visceralmente innamorato della palla a spicchi. Ho sempre pensato che niente sarebbe mai stato come il Mamba, poi è arrivato LaVar Ball.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *