Kyle Lowry e DeMar DeRozan, All-Star Weekend

Le 10 cose che ci sono piaciute dell’All-Star Weekend




Rocsi Diaz, una delle poche note piacevoli di un Team West mandato allo sbaraglio

3 – ROCSI DIAZ

Diciamocelo, uno dei maggiori motivi di interesse per il Celebrity Game, almeno per quanto riguarda il blocco maschile di appassionati, era indubbiamente Rachel DeMita. Il volto di NBA2KTV era una delle celebrità più attese, ma è bastato davvero poco perché l’attenzione dei più si spostasse dal Team East alla panchina del Team West da cui Rocsi Diaz, personalità televisiva selezionata come coach della squadra dell’ovest assieme Michael Smith e Draymond Green, ha catalizzato l’attenzione di svariati spettatori. Non ce ne vogliano le nostre fidanzate, del resto in qualche modo bisognerà pur rifarsi gli occhi dopo una sfilza di airball scagliati da Romeo Miller alle 2:30 di notte. E poi dai, quella maglia dei Nirvana non poteva che farci innamorare ulteriormente.



Ventitreenne italoamericano diviso tra Firenze e Los Angeles e visceralmente innamorato della palla a spicchi. Ho sempre pensato che niente sarebbe mai stato come il Mamba, poi è arrivato LaVar Ball.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *